Dalle diocesi: i giovani si preparano alla veglia di agosto a Roma #alpapadirei

Giovani
Foto: www.santamariabianca.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si avvicina il pellegrinaggio a Roma dei giovani italiani per l’incontro con papa Francesco e per  pregare insieme in vista del Sinodo dei Giovani che si svolgerà in Vaticano nel mese di ottobre.

In ogni diocesi iniziative varie in preparazione all’11 e 12 agosto con due appuntamenti centrali: la sera dell’11 la veglia di preghiera e la mattina successiva la Messa in Piazza San Pietro presieduta dal Papa. Ogni partecipante riceverà una croce che riproduce il volto di Gesù dipinto da Kees de Kort, un braccialetto rosario, un diario per il cammino e un libretto con un brano del Vangelo di Giovanni e un testo inedito di Erri de Luca, un piccolo telo di lino che riproduce la Sindone, un cappello, una lampada per la notte, una bisaccia del pellegrino, una borraccia e un porta badge con la cartina di Roma dove saranno segnati le chiese e gli eventi della notte bianca. E per l’occasione il quotidiano cattolico “Avvenire” lancia in Rete l’hashtag #alpapadirei

Ai giovani è dedicato anche il messaggio del vescovo di Reggio Emilia-Guastalla, mons. Massimo Camisasca in vista del pellegrinaggio diocesano denominato “Il cammino di Rolando”, che si svolgerà il 1 e il 2 settembre per affidare il nuovo anno scolastico “al materno amore della vergine Maria e all’intercessione del Beato Rolando”: “un gesto altamente educativo. Lungo il cammino – scrive il presule nel messaggio riportato questa settimana dal “La Libertà” - i giovani saranno chiamati ad alzare lo sguardo verso alcune delle cime più belle dell’Appennino emiliano, in cui riverbera la bellezza del creato; impareranno a muoversi verso una meta seguendo i passi di chi guida; vivranno una intensa esperienza di vita comunitaria nell’amicizia gioiosa, nell’aiuto reciproco, nel canto, nella preghiera. Sarà – aggiunge - una gita affascinante, ma non una gita come le altre perché contiene una ricchezza più grande”. Il pellegrinaggio, nella parte finale, sarà guidato dallo stesso mons. Camisasca “entrando con i pellegrini nell’antica pieve di Santa Maria Assunta a Marola, dove è custodita la maglia del martirio del Beato Rolando” e dove il presule presiederà una solenne celebrazione eucaristica.

Dopo alcuni anni dagli eventi sismici che hanno colpito varie regioni italiane una rappresentanza della Cei  è stata ascoltata mercoledì scorso dall’Ufficio di Presidenza della Commissione speciale per l’esame degli atti urgenti presentati dal Governo al Senato. “Siamo qui a rappresentarvi un’esigenza decisiva per le nostre Diocesi. Gli strumenti finora approntati dal Legislatore hanno fallito l’obiettivo di garantire una pronta ricostruzione: a quasi due anni dal terremoto, gli interventi di messa in sicurezza non risultano ancora integralmente attuati, mentre quelli di ricostruzione non risultano nemmeno iniziati e le Diocesi riscontrano problemi quotidiani nell’interfacciarsi con gli Uffici Speciali per la ricostruzione”, ha detto mons. Stefano Russo, vescovo di Fabriano-Matelica e Presidente del Comitato per la valutazione dei progetti di intervento a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell’edilizia di culto accompagnato da mons. Giuseppe Baturi, sottosegretario Cei e da Francesco Saverio Marini. E mentre Bari si prepara ad accogliere il prossimo 7 luglio papa Francesco la Conferenza Episcopale Pugliese ha nominato l’arcivescovo di Otranto, mons. Donato Negro, nuovo presidente. Contestualmente sono stati nominati anche il vicepresidente, mons. Michele Seccia, arcivescovo di Lecce, e il segretario, mons. Luigi Renna, vescovo di Cerignola- Ascoli Satriano e amministratore apostolico di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.

E proprio in vista della visita di papa Francesco a Bari mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto, una lettera alla diocesi e che sarà letta nelle celebrazioni di questa domenica. 

In questo tempo che precede le vacanze estive, al termine delle attività pastorali, le diocesi si interrogano sulle prossime iniziative. A Torino il tema che guiderà il prossimo anno pastorale sarà “Vieni e seguimi” come ha annunciato il vescovo mons. Cesare Nosiglia chiudendo l’assemblea diocesana. Nel suo intervento il presule ha indicato la preghiera come via concreta per mettere al centro il tema vocazionale. “Bisogna attrezzare anche nei nostri oratori e nelle altre strutture di accoglienza dei ragazzi e giovani uno spazio dove si può, sia sul piano personale che comunitario, soffermarsi a pregare; uno spazio semplice, secondo l’invito di Gesù: quando preghi, entra nella tua cameretta…e prega il Padre tuo nel silenzio; allora il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ascolterà”.

E nell’ambito della Visita pastorale  verrà promossa “una Veglia di preghiera a sfondo vocazionale, organizzata dai giovani e gestita da loro con la partecipazione di un seminarista, di una novizia di un Istituto religioso e di una coppia di fidanzati». Ieri e oggi convegno ecclesiale nella diocesi di Alghero-Bosa sul tema “Farsi discepoli in comunità missionarie» …come io ho fatto a voi”. “Sosta Ecclesiale” ieri e lunedì prossimo  nella diocesi di Nocera Inferiore-Sarno. Un momento di verterà sulla Visita Pastorale alla Diocesi che il Vescovo, mons. Giuseppe Giudice, sta compiendo in questi mesi e che si concluderà nel 2020. Sinodo diocesano in corso in Calabria nella diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. “La nostra Chiesa locale – ha detto il vescovo mons. Luigi Renzo -  dal Sinodo si aspetta molto, ma l’esito dipende solo dai semi che tutti saremo capaci di coltivare e far crescere nei nostri cuori di pastori e di fedeli”. Questa sera la 40ª edizione del pellegrinaggio a piedi Jesi-Loreto sul tema “Chi è Gesù per me, cosa dice alla mia vita?”.

Venerdì prossimo, grazie ai fondi 8 X 1000, l’inaugurazione di un Nuovo Complesso Interparrocchiale intitolato a San Domenico Savio nel territorio del Comune di Scoppito, ad ovest della città dell’Aquila. La struttura sarà inaugurata dall’arcivescovo mons. Giuseppe Petrocchi, prossimo cardinale.

Ti potrebbe interessare