Dalle diocesi: le feste patronali e la ricerca della pace

La basilica di Aquileia
Foto: pd
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Mentre leggete questo pezzo Papa Francesco è a Bari per la giornata di preghiera ecumenica per la pace in Medio Oriente. Una iniziativa che in tante diocesi italiane è stata preparata e vissuta con momenti di preghiera ed incontro.

Questa sera a Ferrara, l’arcivescovo di Ferrara-Comacchio, mons. Gian Carlo Perego, presiederà una  veglia di preghiera ecumenica promossa da diversi uffici diocesani. Ieri sera veglia di preghiera nella chiesa cattedrale di Andria presieduta dal vescovo, mons. Luigi Mansi. Si è trattato di “un evento squisitamente spirituale che ha messo al centro la preghiera come compito e forza che sostiene ogni impegno apostolico”. Varie le comunità ecclesiali che si sono ritrovate insieme per accompagnare questo momento voluto dal pontefice.

A Gorizia la diocesi si prepara alla festa dei santi patroni  Ermagora e Fortunato.

Il prossimo 12 luglio solenne liturgia eucaristica nella basilica di Aquileia presieduta dal card. Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano. Il porporato, prima della celebrazione, terrà una conferenza il cui tema saranno i 100 anni dal termine del primo conflitto mondiale. La liturgia sarà concelebrata dall’arcivescovo Carlo Redaelli e dai vescovi del Triveneto, della Slovenia e dell’Austria.

Molte anche le attività estive nelle varie diocesi italiane a partire dagli oratori che stanno promuovendo Ma non solo.  A Belluno-Feltre ci si prepara all’undicesima edizione degli Esercizi spirituali comunitari itineranti (Esci) sul Cammino delle Dolomiti che si svolgeranno l’ultima settimana di agosto. Le riflessioni lungo il cammino saranno
centrate sul tema: “Con gli occhi del cuore: creativi, contemplativi e liberi”, con riferimento agli artisti del legno della val di Zoldo, alle bellezze del paesaggio dolomitico e con qualche spunto di riflessione sulla prima guerra mondiale, a cento anni di distanza dalla sua fine.

Lo scorso venerdì a Brescia, il vescovo, mons. Pierantonio Tremolada, ha visitato il Centro culturale islamico della città. Sempre al Nord, nella diocesi di Cremona,  l’annuncio, questa settimana, di un convegno internazionale con il patrocinio dell’Unesco, della la Missione della Santa Sede e della diocesi, su don Primo Mazzolari costruttore di pace, in collaborazione con la Fondazione a lui dedicata. Il convegno si terrà a Parigi giovedì 29 novembre. Eprevisto un video messaggio di Papa Francesco che il 20 giugno 2017 si recò sulla tomba di don Mazzolari a Bozzolo.

Scendendo verso il centro pellegrinaggio notturno della diocesi di Latina questa sera alla casa del martirio di santa Maria Goretti, a Le Ferriere, giunto alla 24ª edizione. Tre i temi al centro del pellegrinaggio: riconoscere, interpretare e scegliere. Sono i temi del documento preparatorio in vista del Sinodo dei vescovi sui giovani che si terrà ad ottobre in Vaticano.

Nella diocesi di Cassano allo Ionio presentazione, martedì 10 luglio,
di un protocollo d’intesa sulla prevenzione della diffusione dei fenomeni di dipendenza dal gioco, firmato  tra la Diocesi, la Prefettura di Cosenza, i Comuni del territorio diocesano. E sempre in Calabria il 14 luglio si concluderà, nella diocesi di Rossano-CariatiUn viaggio ricco di Speranza”. Nei giorni scorsi 12 tra sacerdoti e laici sono partiti per il Kenya. Una esperienza, guidata dall’arcivescovo, mons. Giuseppe Satriano,  che li ha portati in diverse città del Paese. Al centro di tutto la trasmissione della fede in Kenya tra le tribù dei kikuyu (al centro), dei samburu e dei rendille (al nord). Si è partiti dalla discarica di Korogocho Nairobi dove vivono migliaia di persone, e operano i Missionari Comboniani, per terminare su a Marsabit, passando per Sagana dove operano i Missionari della Consolata.

 

Ti potrebbe interessare