Dalle diocesi, tre comunità in festa nell'attesa dei loro nuovi vescovi

Morandi, Renna e Campiotti preparano il loro arrivo

I tre vescovi, Renna, Morandi e Campiotti
Foto: pd
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La scorsa settimana abbiamo parlato dell’ingresso di due nuovi vescovi nelle diocesi italiane: nella diocesi di Catanzaro-Squillace, l’arcivescovo Claudio Maniago e a Terni-Narni-Amelia del nuovo vescovo, Francesco Soddu.

Ma questa settimana altre diocesi in festa per i nuovi pastori: Catania, Volterra e Reggio Emilia-Guastalla. Diocesi che hanno ricevuto i primi saluti dai loro nuovi presuli che tra qualche settimana arriveranno nelle loro nuove sedi. “Pur non conoscendo ancora i vostri volti, fiducioso nel Signore che ci fa camminare alla Luce del Suo Vangelo, mi rivolgo a voi già chiamandovi fratelli e sorelle. Non si sentano esclusi da questo saluto coloro che non hanno la nostra stessa fede in Gesù Cristo o appartengono ad altre Chiese: li sento compagni di cammino, e sono desideroso di cercare sempre ciò che mi unisce a loro”, ha scritto il neo arcivescovo di Catania. Luigi Renna, che guidava fino ad oggi la diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano. “Non sono mai stato a Catania, e mi sento come Abramo che lascia la sua terra per andare verso un luogo totalmente inesplorato- tranne che per le tante letture degli scrittori siciliani che mi hanno affascinato fin dagli anni del liceo - nel quale il Signore lo precede e gli prepara il cammino con un popolo di fratelli e sorelle”, ha quindi aggiunto inviando “un caro saluto” a tutti i battezzati “che “siete chiamati a riscoprire che in verità la sarcina del vescovo è quella di tutta la Chiesa, nella quale il vero protagonismo si chiama corresponsabilità e che ha ricevuto nei Sacramenti dell’Iniziazione il mandato di ‘crismare’ il mondo, e nei carismi dell’associazionismo la missione di prendersi cura di tutto ciò che è umano. Un abbraccio a voi giovani credenti, forse inquieti per i dubbi dell’età e i timori del futuro, ma così capaci di ‘piantare tende e innalzare altari’ soprattutto tra i vostri coetanei. Ci aspetta un cammino intenso, cari uomini e donne del volontariato, artigiani del vero nome della pace che è la solidarietà, per soccorrere e far crescere la nostra gente”. 

A Reggio Emilia-Guastalla arriverà il sacerdote modenese, Giacomo Morandi, che nel messaggio cita l’apostolo Pietro “per orientare il nostro cammino di fede e il mio servizio episcopale. L’apostolo – scrive il vescovo eletto - esorta la comunità cristiana ‘a rispondere a chiunque domandi ragione della speranza che è in voi’. Ritengo che questo sia una delle urgenze pastorali che la Chiesa, oggi, deve sapere assumere in tutta la sua portata e forza! La speranza cristiana, che non è da confondere con il semplice ottimismo, affonda le sue radici in quella fede che anima e sostiene il nostro pellegrinaggio verso la piazza d’oro della Gerusalemme celeste, fede in quel Signore risorto che ha promesso di rimanere con noi sino alla fine del mondo!” Sono – ha aggiunto - “numerose le iniziative formative, spirituali e caritative, presenti nella nostra Chiesa di Reggio Guastalla! Continuiamo a camminare in questa scia luminosa di fratelli e sorelle!”. 

E dalla diocesi di Milano arriva il nuovo vescovo di Volterra, il sacerdote Roberto Campiotti: “vengo a voi – ha scritto nel suo primo messaggio - con trepidazione ma in pace proprio perché consapevole che abbiamo, io e voi, questa sola ricchezza: Cristo, unico e universale salvatore dell’uomo, di tutto l’uomo e di tutti gli uomini. Così la nostra Chiesa è viva perché, con la sua missione, testimonia la Presenza di Cristo. Per questo siamo insieme, perché Cristo sia più facilmente riconosciuto come principio di ogni nostro pensiero e ogni nostra azione; solo così Lo rendiamo presente ad ogni nostro fratello e sorella che incontriamo facendoci carico dei loro bisogni per il loro bene. Siamo certi che la vita è buona solo se si accetta la Sua Presenza in noi”. 

Le tre diocesi sono in festa e sono in attesa di accogliere i nuovi vescovi. In attesa di altre nomine sono le diocesi dove i vescovi recentemente sono stati trasferiti come la diocesi di Castellaneta, guidata fino ad una settimana fa dal neo arcivescovo di Catanzaro-Squillace, Claudio Maniago e quella di Castellaneta guidata da Luigi Renna che andrà a guidare la diocesi di Catania.

Ti potrebbe interessare