Domenica 21 maggio il Papa visiterà la parrocchia a Casal Bernocchi del Cardinale Vallini

Parrocchia San Pier Damiani Roma
Foto: www.parrocchie.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ confermata la visita di Papa Francesco il prossimo 21 maggio alla comunità di via Guido Biagi, a Casal Bernocchi. Ad accoglierlo ci saranno il cardinale vicario Agostino Vallini, titolare della parrocchia di San Pier Damiani, il vescovo ausiliare del settore Sud monsignor Paolo Lojudice, il parroco don Lucio Coppa.

La conferma arriva direttamente da un comunicato ufficiale della Sala Stampa Vaticana.

Durante la visita Papa Francesco incontrerà i giovani, i malati, le famiglie con i bimbi battezzati quest’anno e gli operatori pastorali della parrocchia, confesserà quattro persone e intorno alle 18 presiederà la Messa.

“La comunità ha accolto la notizia con incontenibile gioia”, dice don Lucio in un’intervista rilasciata al Vicariato di Roma. Parroco a San Pier Damiani dal 2005, racconta subito le criticità che caratterizzano questa zona della Capitale definita “carente di servizi essenziali”, con “pochi esercizi commerciali e quasi inesistenti luoghi di aggregazione: è un quartiere dormitorio - prosegue - la gente esce di casa al mattino presto per raggiungere il posto di lavoro e rientra la sera. Non tutti prendono parte alle celebrazioni, ma sono sempre disponibili a dare il proprio contributo in caso di necessità”.

La parrocchia offre un servizio Caritas svolto da una quindicina di volontari: 50 famiglie, appartenenti alla comunità parrocchiale, due volte al mese ricevono un contributo in viveri dal banco alimentare. L’oratorio della parrocchia è molto frequentato: una cinquantina i bambini che vi accedono ogni domenica mattina dopo la celebrazione eucaristica a loro riservata. Nel periodo estivo, invece, è aperto tutti i giorni per un mese intero grazie alla disponibilità di giovani animatori. Tra gli appuntamenti fissi a San Pier Damiani i quattro giorni di festa organizzati in occasione della festa per l’anniversario della dedicazione della chiesa, avvenuta l’8 giugno 2002, e il mercatino di Natale allestito nelle quattro domeniche di Avvento, il cui ricavato viene devoluto ogni anno in beneficienza.

 

Ti potrebbe interessare