Don Alessandro Palla: "Solo insieme al Signore possiamo superare questo momento"

La Messa al Santuario del Divino Amore

Don Alessandro Palla
Foto: TV2000
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Proseguono presso il Santuario romano della Madonna del Divino Amore le celebrazioni delle Messe vespertine. L’Eucaristia di stasera è stata presieduta da Don Alessandro Palla, parroco di Santa Giovanna Antida Thouret a Roma.

Don Alessandro commenta nell'omelia: "Per entrare nel msistero di questa parola possiamo dire tre cose, la Parola, la storia e la Madre di Dio".

Sulla Parola il parroco romano osserva: "Gesù ci parla, chi osserva e ascolta le mie parole vivrà in eterno. Due amici si parlano, due sposi si parlano, la Parola è legata alla relazione e quindi all'amore. Siccome il Padre ama il suo popolo, parla. Gesù ha parlato molto dei Vangeli, con la parola Gesù ha resuscitato Lazzaro... Le parole di Gesù sono parole che danno vita. Perchè sono le parole del Padre e il Padre è la vita. Solo avendo la parola della vita e dell'amore siamo nella via della salvezza. In questo tempo non possiamo riunirci per l'ecuasris ma possiamo sperimentare che la Parola è fonte di vita".

Si passa alla storia: "Poi la storia, Dio tira fuori gli schiavi dall'Egitto. Così sta facendo una storia con noi, con la pandemia che stiamo vivendo. E cosa ci dice? Siamo fragili, sono cadute le nostre sicurezze, ci troviamo tutti ad invocare il Signore, viene fuori quello che è più vero e vediamo che solo insieme al Signore possiamo superare questo momento. Tra noi stanno sorgendo le cose belle, come in corsia di ospedale chi si sacrifica per i malati", dice ancora Don Alessandro.

"Poi la Madre di Dio. Lei è l'icona della salvezza, dell'accoglienza della Parola", conclude così l'omelia il parroco di Santa Giovanna Antida Thouret.

 

 

Ti potrebbe interessare