E' morto il Cardinale Angelo Sodano: una vita tra diplomazia e Curia Romana

Fu Segretario di Stato con Giovanni Paolo II e all'inizio del pontificato di Benedetto XVI. Decano del Sacro Collegio per quasi 15 anni

Il Cardinale Angelo Sodano
Foto: Archivio CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Chiesa Cattolica perde uno dei suoi diplomatici più rappresentativi: è morto ieri sera a Roma il Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato emerito e Decano emerito del Collegio Cardinalizio. Il porporato aveva contratto il Covid, e l’infezione legata ad altre patologie di cui soffriva è stata fatale. Era nato ad Isola d’Asti il 23 novembre 1927.

Dopo aver studiato nel Seminario di Asti, si trasferisce a Roma laureandosi in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense.

Nel 1950 viene ordinato presbitero e insegna Teologia Dogmatica nel Seminario di Asti.

Nel 1959 viene chiamato a Roma per lavorare nella Santa Sede. Specializzato presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica, viene destinato alle Nunziature Apostoliche in Ecuador, Uruguay e Cile. Rientra a Roma nel 1968 per lavorare nel Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa.

Il 30 novembre 1977 Papa Paolo VI lo nominava Arcivescovo titolare di Nova di Cesare e Nunzio Apostolico in Cile.

Il 28 maggio 1988 Giovanni Paolo II lo nomina Segretario del Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa, divenuto successivamente Segretario per i Rapporti con gli Stati.

Il 1° dicembre 1990 lo stesso Giovanni Paolo II lo nomina Pro-Segretario di Stato, succedendo al cardinale Agostino Casaroli. 

Viene creato cardinale di Santa Romana Chiesa nel concistoro del 28 giugno 1991, e il giorno dopo è nominato Segretario di Stato.

Nel 1994 viene cooptato nell’Ordine dei Vescovi, del titolo della Chiesa suburbicaria di Albano.

Il 30 novembre 2002 è stato eletto Vice-Decano del Collegio Cardinalizio.

Il 30 aprile 2005 – dopo aver partecipato al conclave - il nuovo Papa Benedetto XVI approva la sua elezione a Decano del Collegio Cardinalizio.

Rinuncia all’incarico di Segretario di Stato il 15 settembre 2006. Gli succede il Cardinale Tarcisio Bertone.

Come Decano del Sacro Collegio ha presieduto nel marzo 2013 la Messa pro Eligendo Romano Pontifice nella Basilica di San Pietro ma avendo già superato gli 80 anni non ha preso parte al conclave.

Papa Francesco lo ha nominato Padre Sinodale ai Sinodi del 2014 e del 2015.

Per i suoi 90 anni Papa Francesco ha celebrato per lui una Messa nella Cappella Paolina del Palazzo Apostolico.

Alla fine del 2019 Papa Francesco ha accolto la richiesta del Cardinale Sodano di essere dispensato dall’ufficio di Decano del Sacro Collegio. Gli è succeduto il Cardinale Giovanni Battista Re. 

Nel corso degli anni il Cardinale Sodano ha conferito l'ordinazione episcopale ai Cardinali Baldisseri, Tomasi, Sandri, Zenari, Becciu, Mamberti e De Paolis. 

Con la morte del Cardinale Sodano il Sacro Collegio risulta composto da 117 cardinali elettori e 91 non elettori. 

Ti potrebbe interessare