Ecco i consigli per celebrare in ogni parrocchia la Giornata dei Nonni il 25 luglio

Un Kit pastorale in diverse lingue scaricabile da internet

Il dipinto sul frontespizio del Kit per la Giornata dei nonni e degli anziani
Foto: Laityfamilylife.va
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Io sono con te tutti i giorni” una frase del Vangelo che vuole esprimere la vicinanza del Signore e della Chiesa alla vita di ciascun anziano, specialmente in questo tempo difficile di pandemia.

E per questo il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita ha predisposto un kit pastorale, disponibile fin da oggi sul sito del Dicastero nella pagina dedicata alla Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani. Oltre a quanto da noi proposto, il Dicastero è convinto che ogni realtà ecclesiale - conferenze episcopali, diocesi, movimenti, associazioni e parrocchie - saprà trovare con creatività il miglior modo per celebrare la Giornata nel proprio contesto.

Ecco alcune proposte per la celebrazione nelle varie parrocchie. 

Una delle messe di domenica 25 luglio sia dedicata alla celebrazione della Giornata con i nonni e gli anziani della parrocchia o della comunità. Per favorire la presenza degli anziani alla messa, si possono coinvolgere i membri della comunità per organizzare i trasporti per chi non è in grado di muoversi da solo. Durante la celebrazione, i giovani della parrocchia o della comunità possono consegnare ai nonni e agli anziani il messaggio del Santo Padre. Il 25 luglio e nei giorni immediatamente precedenti e successivi si possono programmare celebrazioni liturgiche della Giornata all'interno degli ospedali e delle residenze per anziani coinvolgendo, ove possibile e nel rispetto delle norme sanitarie, i membri della parrocchia perché le messe siano opportunamente animate. La colletta delle messe della Giornata può essere dedicata al sostegno di progetti in favore di anziani poveri della propria comunità.

"Per far giungere a tutti – anche a chi è più isolato – il messaggio di vicinanza e consolazione che la Giornata vuole esprimere, chiediamo di compiere una visita ai propri nonni e agli anziani soli della propria comunità e di consegnar loro il messaggio del Santo Padre". Perché "La visita è l'occasione per ogni nipote di dire a suo nonno e per ogni ragazzo di dire all’anziano che andrà a trovare: “Io sono con te ogni giorno!”. Inoltre  "La visita ad un anziano solo è una delle possibilità per ottenere l’Indulgenza Plenaria concessa in occasione della Giornata."

Ti potrebbe interessare