Egitto, inaugurata la chiesa dedicata a 21 martiri copti

Papa Francesco e Tawadros II
Foto: ©VATICAN POOL/CPP
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Viene inaugurata solennemente oggi in Egitto nel villaggio di Al Our, a circa 250 km a sud del Cairo, la chiesa copta dedicata ai 21 martiri uccisi dai fondamentalisti islamici dell’ISIS nel 2015 in Libia.

Tutti egiziani copti, erano stati decapitati e le immagini diffuse via internet dai terroristi nel febbraio di tre anni fa. 

I 21 sono stati dichiarati martiri dal Papa copto Tawadros II e la loro memoria liturgica si celebra proprio oggi, 15 febbraio.

I resti dei martiri sono stati localizzati in una fossa comune nei pressi di Sirte, in Libia, nel 2017 e si attende adesso che possano essere sepolti nella nuova chiesa egiziana. 

Più volte anche Papa Francesco ha condannato gli eccidi a cui sono sottoposti i cristiani copti egiziani, colpiti ripetutamente dagli attentati organizzati dai terroristi fondamentalisti islamici. Più volte è stata bersagliata anche la Cattedrale copta di Alessandria d’Egitto.

Nei loro incontri - in Vaticano e in Egitto - Francesco e Tawadros II hanno sempre sottolineato come le due chiese siano unite dall’ecumenismo del sangue dei loro martiri.

Ti potrebbe interessare