Elezioni, il Cardinale Zuppi: "La Chiesa non farà mancare il suo contributo"

Il Presidente della CEI commenta l'esito delle elezioni di domenica scorsa: "preoccupa l'astensionismo"

Il Cardinale Matteo Maria Zuppi
Foto: Siciliani-Gennari/CEI
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dopo aver rivolto un appello agli elettori e ai futuri eletti, oggi la Conferenza Episcopale Italiana ha commentato l’esito delle elezioni politiche svoltesi domenica scorsa che hanno visto prevalere la coalizione di centrodestra sia alla Camera dei Deputati che al Senato della Repubblica.

“L’Italia – è l’opinione del Cardinale Matteo Maria Zuppi, Presidente della CEI - ha bisogno dell’impegno di ciascuno, di responsabilità e di partecipazione”.

Il porporato esprime “preoccupazione” per “il crescente astensionismo, raggiungendo livelli mai visti in passato. È il sintomo di un disagio che non può essere archiviato con superficialità e che deve invece essere ascoltato. Per questo, rinnoviamo con ancora maggiore convinzione l’invito a essere protagonisti del futuro, nella consapevolezza che sia necessario ricostruire un tessuto di relazioni umane, di cui anche la politica non può fare a meno”.

Il Cardinale Zuppi ribadisce le priorità elencate nell’appello pubblicato alla vigilia delle elezioni, invitando anche rimanere “in piena sintonia con l’Europa”, soprattutto per quanto riguarda la guerra e le sue conseguenze.

La Chiesa italiana – conclude l’Arcivescovo di Bologna – “nel rispetto delle dinamiche democratiche e nella distinzione dei ruoli, non farà mancare il proprio contributo per la promozione di una società più giusta e inclusiva”.

Ti potrebbe interessare