Fabbrica di San Pietro, monsignor Orazio Pepe nominato segretario

Figura nuova nella Fabbrica di San Pietro, probabilmente prevista dai nuovi statuti, che ancora non sono stati resi pubblici

Monsignor Orazio Pepe durante una conferenza
Foto: YouTube
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un segretario per la Fabbrica di San Pietro. Nel giorno dei Santi Pietro e Paolo, arriva la notizia che il Papa nomina segretario della Fabbrica monsignor Orazio Pepe, già capo ufficio della Sezione per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Monsignor Pepe arrivava da una esperienza come capo ufficio alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e delle società di Vita Apostolica, cominciata nel 2009, e prima ancora era stato officiale della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Sarà lui, insieme al Cardinale Mauro Gambetti, arciprete della Fabbrica di San Pietro, a dare attuazione ai nuovi statuti.

Il 29 marzo 2021, era stata data notizia della promulgazione dello Statuto della Fabbrica di San Pietro, cosa che aveva “concluso l’incarico di

Commissario straordinario dell'arcivescovo Mario Giordana, nunzio apostolico, e della Commissione che lo ha assistito in questo compito".

L’arcivescovo Giordana era stato nominato nel giugno 2020 come commissario, ufficialmente come conseguenza della promulgazione del codice degli appalti, con il compito di “aggiornare gli Statuti, fare chiarezza sull’amministrazione e riorganizzare gli uffici amministrativo e tecnico della Fabbrica”.

In pratica, la Fabbrica di San Pietro ha visto un adeguamento alla luce delle nuove normative, considerando che la Fabbrica si occupa della gestione dell’insieme delle opere necessarie per la realizzazione edile e artistica della Basilica di San Pietro in Vaticana, gestendo sia la basilica e le strutture sul territorio adiacente di sua pertinenza.

Lo stesso comunicato aveva sarebbe spettato al Cardinale Mauro Gambetti, nominato arciprete della Basilica, Vicario Generale dello Stato di Città del Vaticano e presidente della Fabbrica di San Pietro.

La nomina di un segretario lascia comprendere un po’ di quella che sarà la nuova struttura della Fabbrica, che fino ad ora, oltre al presidente, aveva un delegato, che era stato fino allo scorso marzo il vescovo Vittorio Lanzani, quando è stato nominato canonico della Basilica di San Giovanni in Laterano. Il vescovo Lanzani lavorava nella Basilica dal 1989, quando era stato nominato come Commissario per la Tutela dei Monumenti Storici ed artistici della santa Sede, e dal 17 novembre 2001 era stato nominato delegato della Fabbrica di San Pietro.

Con la nomina di monsignor Pepe, si comincia a delineare dunque il nuovo organigramma della Fabbrica, mentre si aspetta anche una riforma del Capitolo di San Pietro, che deve essere rinnovato.

Ti potrebbe interessare