Family Day, parla il Ministro Gianluca Galletti

Il Ministro Gianluca Galletti
Foto: MM
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Ieri al Circo Massimo, a Roma, il Family Day. Tra le centinaia di migliaia di manifestanti anche diversi esponenti del mondo politico. Tra loro anche Gianluca Galletti, Ministro dell’Ambiente del Governo Renzi. Unico esponente dell’esecutivo che ha partecipato al raduno. Acistampa lo ha intervistato.

Ministro Galletti che messaggio arriva dal Circo Massimo?

Arriva un messaggio molto semplice: la centralità della famiglia, composta da un uomo ed una donna e la tutela dei più deboli, dei bambini che hanno diritto ad avere una mamma ed un papà. Qui ci sono le famiglie che tutti i giorni tirano la carretta in questo Paese, sono quelli che durante la crisi si sono rimboccati le maniche: con il welfare familiare hanno dato una mano enorme, penso ai nonni che hanno assistito i figli e viceversa. E’ una piazza festosa che vuol ribadire la sua esistenza e i suoi valori.

Ministro, lei è contrario al disegno di legge Cirinnà?

Io credo che ci sia troppa confusione fra le unioni civili e la famiglia. Devono rimanere due cose distinte, ci sono troppi rimandi alla legislazione della famiglia e sono contrario alla stepchil adoption.

Il Cardinale Bagnasco ha chiesto politiche di sostegno in favore della famiglia. Lei è un membro del governo…

Noi abbiamo fatto molto in questi mesi. Ricordo gli interventi che abbiamo fatto nell’ultima legge di stabilità. Dobbiamo fare di più. E’ un invito che io accolgo. Quello che fai per le famiglie non basta mai!

Ti potrebbe interessare