Santa Sede e Repubblica Centrafricana, un accordo per promuovere il bene comune

Bandiera Vaticana
Foto: Stephen Driscoll - CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Santa Sede e Repubblica Centrafricana, un accordo per la promozione del bene comune. L’Accordo Quadro tra la Santa Sede e la Repubblica Centroafricana su materie di interesse comune è stato firmato a Bangui il 6 settembre 2016, sede della presidenza della repubblica. C'era anche il presidente Faustin Archange Touadéra.

Per la Santa Sede ha firmato Mons. Franco Coppola, Arcivescovo titolare di Vinda e Nunzio Apostolico, e per la Repubblica Centroafricana, il Sig. Charles Armel Doubane, Ministro degli Affari Esteri, dell’Integrazione africana e dei Centrafricani all’estero.

L’Accordo Quadro è costituito da un preambolo e 21 articoli. Spiega un bollettino della Sala Stampa della Santa Sede che l'accordo "fissa il quadro giuridico delle relazioni tra la Chiesa e lo Stato, disciplinando materie di interesse comune. Le due Parti, pur salvaguardando l’indipendenza e l’autonomia che sono loro proprie, si impegnano a collaborare per il benessere morale, spirituale e materiale della persona umana e per la promozione del bene comune. L’Accordo Quadro entrerà in vigore con lo scambio degli Strumenti di Ratifica".

Ti potrebbe interessare