Forum Mondiale dell’Acqua. Il Papa: "L'accesso all'acqua è un diritto umano fondamentale"

Papa Francesco - a firma del Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin - invia un messaggio in occasione del IX Forum Mondiale dell’Acqua

Papa Francesco, udienza generale
Foto: Daniel Ibanez / ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco - a firma del Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin - invia un messaggio in occasione del IX Forum Mondiale dell’Acqua che ha luogo a Dakar in Senegal dal 21 al 26 marzo 2022 sul tema: “Sicurezza dell’acqua per la pace e lo sviluppo”.

Il messaggio, in lingua francese, ricorda che "la sicurezza idrica è oggi minacciata da vari fattori, tra cui l'inquinamento, i conflitti, i cambiamenti climatici e l'uso improprio delle risorse naturali. L'acqua costituisce un bene prezioso per la pace".

Per il Papa l'acqua "non può essere considerata semplicemente come un bene privato, generatore di profitto commerciale e soggetto alle leggi del mercato. Inoltre, il diritto all'acqua potabile e ai servizi igienici è strettamente legato al diritto alla vita, che è radicato nella dignità inalienabile della persona umana e costituisce una condizione per l'esercizio di altri diritti umani. L'accesso all'acqua e ai servizi igienico-sanitari è infatti un “ diritto umano primordiale, fondamentale e universale, perché determina la sopravvivenza delle persone”.

"Oggi più di 2 miliardi di persone sono private dell'accesso all'acqua potabile e/o servizi igienico-sanitari. Pensiamo a tutte le conseguenze concrete che questo può avere in particolare per i pazienti nei centri sanitari, per le donne in travaglio, per i detenuti, profughi, sfollati", si legge nel messaggio.

"Rivolgo un appello a tutti i funzionari e dirigenti politici ed economici, ai vari amministrazioni, a coloro che sono in grado di dirigere ricerca, finanziamento, istruzione e lo sfruttamento delle risorse naturali e dell'acqua in particolare, affinché si impegnino a servire degnamente il bene comune, con determinazione, integrità e spirito di collaborazione. L'acqua è un dono di Dio e un patrimonio comune di cui deve essere assicurata la destinazione universale ogni generazione.", conclude il Messaggio.

 

Ti potrebbe interessare