Giornata Missionaria Mondiale, ecco i numeri della Chiesa nel mondo

La Giornata sarà celebrata domenica prossima, 18 ottobre

La conferenza stampa di presentazione
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Missione da Gesù affidata alla Chiesa non si ferma mai. Dio che ha inviato e sostenuto Gesù è lo stesso che ci manda per il tramite del Suo Figlio e ci sostiene con la forza dello Spirito Santo. Ognuno di noi è inviato a portare l’amore di Dio a tutti e soprattutto ai più bisognosi. Questo significa fare la volontà di Dio ed agire secondo il piano divino di salvezza. Non dobbiamo avere paura! La missione va avanti grazie alla forza dello Spirito Santo. Senza di Lui non possiamo fare nulla”. Lo ha detto Monsignor Protase Rugambwa, Segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, presentando stamane la Giornata Missionaria Mondiale che si celebra domenica prossima 18 ottobre.

Nel suo intervento invece Monsignor Giampietro Dal Toso, Presidente delle Pontificie Opere Missionarie, ha ricordato che “è compito delle POM finanziare progetti pastorali, e dunque inerenti alla vita della Chiesa che lentamente stabilisce le sue strutture nelle diverse parti del globo. Anche questo è un elemento di specificità. Sebbene la questione finanziaria non sia la prima, né la prioritaria per le POM, tuttavia anche il denaro è una necessità, come ogni anima ha bisogno di un corpo”.

A margine della conferenza stampa di presentazione, sono stati diffusi i numeri della Chiesa Cattolica nel mondo a cura dell’Agenzia Fides.

Al 31 dicembre 2018 la popolazione mondiale era di 7.496.394.000 persone: alla stessa data il numero dei cattolici era pari a 1.328.993.000 persone con un aumento complessivo di 15.716.000 rispetto all’anno precedente. L’aumento interessa tutti i continenti, in primis l’Africa con oltre 9 milioni di incremento.

Il numero totale dei sacerdoti nel mondo è diminuito nuovamente, complessivamente di 517 unità per un totale di  414.065 presbiteri. -2675 in Europa, +1391 in Africa e +823 in Asia.

I seminaristi maggiori, infine, quest’anno sono invece aumentati di 552 unità, raggiungendo quota 115.880. Gli aumenti si registrano in Africa, Asia e Oceania. Il numero decresce in Europa e nelle Americhe.

Ti potrebbe interessare