Giovanni Paolo II Apostolo della Pace, una mostra di foto di Grzegorz Galazka a Vienna

Trenta scatti speciali che raccontano il Pontefice e la pace

La mostra Giovanni Paolo II Apostolo della Pace
Foto: Grzegorz Galazka
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Le celebrazioni per il centenario della nascita di Giovanni Paolo II continuano nonostante le difficoltà imposte dalla pnademia. In occasione dei cento anni dalla nascita di Karol Wojtyła l’Istituto Polacco di Vienna ha allestito una mostra fotografica dal titolo “Giovanni Paolo II, Apostolo della Pace”.

La mostra si è aperta lo scorso , nella Chiesa di San Michele a Vienna. L’autore delle foto è Grzegorz Galazka, fotografo di grande esperienza che ha seguito tutto il pontificato di Giovanni Paolo II e che ancora segue la vita dei Pontefici e del Vaticano. Le sue opere mettono in risalto il concetto di pace, ampiamente inteso, nel lungo pontificato di Giovanni Paolo II. 

Galazka ha accompagnato Papa Wojtyła in 44 viaggi apostolici in molti paesi del mondo per oltre due decenni, scattando circa un milione di fotografie. Il suo ritratto di Giovanni Paolo II su sfondo azzurro è la foto usata per la beatificazione e la canonizzazione di Karol Wojtyła.

Una delle fotografie più famose, esposta in tutte le chiese e parrocchie del mondo. Pochi forse però sanno che l’autore di questa fotografia è Grzegorz Galazka.

E’ stata scattata nel 1989 in occasione dell’incontro con i bambini durante una visita parrocchiale nella periferia di Roma. La foto è stata sscelta per il ritratto ufficiale di beatificazione e canonizzazione di Giovanni Paolo II. Per Grzegorz Galazka un grande onore e il culmine del suo percorso professionale che ha sempre trattato come un servizio al Papa polacco.

Grzegorz Galazka, alla inaugurazione della mostra,  ha raccontato le sue esperienze legate al suo primo viaggio papale all’estero. Era il viaggio in Austria nel 1988,  la seconda visita apostolica di Giovanni Paolo II in questo Paese. Di questo viaggio la mostra presenta alcune eloquenti fotografie della visita di Giovanni Paolo II all’ex campo di concentramento di Mauthausen e alcuni scatti del suo soggiorno a Innsbruck.

La mostra illustra il pontificato di Giovanni Paolo II in 30 fotografie tra il 1988 e il 2004 ed è suddivisa in sei aree tematiche che presentano il Papa come un instancabile promotore di pace durante gli incontri con i rappresentanti dei governi e delle religioni del mondo, con i malati e i giovani.

Molte fotografie, scattate dal fotografo polacco, mostrano Giovanni Paolo II come un Papa che, in quanto capo della Chiesa cattolica, per la prima volta compie dei “passi concreti verso la pace”, come ha sottolineato Galazka. Alla mostra si può ammirare la fotografia del primo “profetico” incontro interreligioso di preghiera per la pace ad Assisi nel 1986, promosso dal Santo Padre, così come le fotografie di un incontro con il Patriarca Teoctist nella cattedrale patriarcale di Bucarest (1999), il Papa in preghiera davanti al Muro del Pianto a Gerusalemme (2000) e una fotografia di una visita alla moschea degli Omayyadi a Damasco (2001).

Citando gli innumerevoli discorsi, messaggi e omelie di Giovanni Paolo, la mostra si propone di presentare la grandezza del Papa polacco, che è stato senza dubbio una delle personalità più importanti del secolo scorso. Una personalità che ha toccato profondamente milioni di persone in tutto il mondo. Il suo impegno per la pace nel mondo, la dignità umana, la giustizia e la solidarietà non deve essere dimenticato.

La mostra “Giovanni Paolo II , Apostolo della Pace” è visitabile fino al 22 ottobre 2020 e al suo termine, nel giorno della festa liturgica di Giovanni Paolo II, è prevista una Messa solenne.

Ti potrebbe interessare