“Gloria per Dio, solo questo! Il resto non importa”: Anniversario di Madre Trinidad

“Gloria per Dio, solo questo! Il resto non importa”. Queste le parole di Madre Trinidad, fondatrice dell’istituzione “L’Opera della Chiesa”, morta un anno fa a Roma.

Madre Trinidad con Giovanni Paolo II
Foto: laobradelaiglesia.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Gloria a Dio, solo questo! Il resto non importa”. Queste sono le parole di Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia, fondatrice e presidente de L'Opera della Chiesa, istituzione ecclesiale di diritto pontificio dal 1997, morta un anno fa a Roma.

Padre Miguel Silvestre Bengoa, sacerdote de L'Opera della Chiesa, ha dichiarato ad ACI Stampa che Madre Trinidad era “una donna semplice del sud della Spagna, che fin da giovane si è consacrata completamente a Dio”. 

“In lunghi tempi di preghiera davanti al Tabernacolo ha imparato i misteri della vita intima di Dio, in modo semplice ma molto profondo”. 

“A Madrid, nel 1959, Dio la rese testimone diretta di tutti i misteri della fede, per aiutare la Chiesa, il Papa e i Vescovi nella loro missione essenziale, e le chiese di fondare ‘L'Opera della Chiesa’”, ha spiegato il sacerdote. 

Spiega p. Miguel, che la missione di questa istituzione è "vivere e far vivere profondamente il mistero della Chiesa e comunicarlo con la vita e la parola, presentando la santità, la ricchezza e la bellezza del suo vero volto davanti agli occhi di tutti gli uomini".

“Per questo motivo”, ha ricordato il sacerdote, “Madre Trinidad si è sentita portata a Roma, dove ha vissuto gli ultimi 28 anni della sua vita”.

“Lì ha voluto soffrire, morire ed essere sepolta, vicino al Papa, come diceva lei, ‘accanto alla sede di Pietro’, manifestando così l’offerta della sua vita per la Chiesa fino alla fine, proprio per aiutarla, con tutto quello che Dio le aveva manifestato”.

“Va notato che Madre Trinidad non ha mai potuto studiare e non ha nemmeno terminato la scuola elementare, a causa di un incidente agli occhi quando era bambina”.

“Tuttavia, come risultato delle comunicazioni dirette di Dio alla sua anima a partire dal 1959, ha lasciato per tutta la Chiesa più di 1000 discorsi registrati in audio o video e più di 40 volumi di teologia viva, con pensieri, temi e poesie”.

“È un autentico arsenale di vita spirituale, in un linguaggio semplice ma molto profondo, che ci introduce pienamente a vivere i misteri della fede”.

“È passato un anno da quando Madre Trinidad è partita per la Casa del Padre, per realizzare il suo desiderio di contemplare per sempre il volto del suo Sposo divino”, ha spiegato don Miguel.

“Per me e per tutti i membri de L’Opera della Chiesa è un giorno di gioia e felicità, anche se con il dolore di non averla più fisicamente tra noi, ma con la speranza che Dio compia le sue promesse. La sentiamo molto vicina a noi qui a Roma, nella cappella dove è sepolta”, ha detto.

“Ora è tempo che tutti i membri de L’Opera della Chiesa portino questo messaggio con rinnovato entusiasmo al Popolo di Dio e lo facciano conoscere, come abbiamo fatto negli ultimi anni, con discorsi, ritiri e missioni che organizziamo in molte parti del mondo, per bambini, giovani, sacerdoti, suore, vescovi... questo è per tutti!”

Di seguito sono riportati alcuni punti salienti di Madre Trinidad, tratti dai suoi scritti, che si possono trovare sul sito de L'Opera della Chiesa (loperadellachiesa.org):

-“Va’ e dillo, questo è per tutti!” Cioè, la vita di Dio, di Cristo, di Maria e della Chiesa è per tutti gli uomini e tutti siamo chiamati a vivere e partecipare in intimità all’amore infinito di Dio.

- “Io sono nata per la Chiesa, e la Chiesa è la mia canzone!” Madre Trinidad si sentiva in tutto il suo essere “Eco” della Chiesa, per ripetere con fedeltà la vita, la missione e la tragedia della Santa Madre Chiesa.

-“Gloria per Dio, solo questo! Il resto non importa, non conta, è intrascendente!” Una frase che ha ripetuto migliaia di volte soprattutto negli ultimi anni della sua vita, per inciderla a fuoco nei nostri cuori. La vita è dare gloria a Dio attraverso il compimento della sua volontà, e questa è l'unica cosa che conta, qui e nell'Eternità.

Ti potrebbe interessare