GMG Panama, il videomessaggio del Papa sull'esempio del "sì" generoso di Maria

Papa Francesco in un videomessaggio
Foto: schermata Vatican Media / ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Seguire l’esempio di Maria, “mettersi in dialogo con Dio, al servizio del prossimo, in atteggiamento di ascolto”, proprio come ha fatto lei. Papa Francesco invia un videomessaggio ai giovani in preparazione alla XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù 2019 - che sarà celebrata a Panama a gennaio - incentrato sul tema: “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola”. Con l’esempio di Maria i giovani “potranno cambiare il mondo”, grazie alla “rivoluzione del servizio”.

Il Messaggio, diffuso proprio nel giorno della celebrazione della Presentazione della Beata Vergine Maria, conclude un ciclo di tre messaggi mariani dedicati ai giovani in cammino tra la GMG 2016 e la GMG 2019.

“Per la prima volta il Messaggio del Santo Padre in preparazione alla GMG viene pubblicato principalmente in forma di videomessaggio affinché possa raggiungere il maggior numero di giovani e rispondere al loro desiderio, espresso in occasione del recente processo sinodale, di comunicare con la Chiesa attraverso forme più vicine al loro linguaggio”, riporta così un comunicato ufficiale del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

Papa Francesco si rivolge a tutti i giovani del mondo, credenti e non credenti, incoraggiandoli a scoprire i valori caratteristici della giovinezza seguendo le impronte e l’esempio di Maria. “Le sue parole sono un sì coraggioso e generoso – commenta il Papa nel videomessaggio diffuso in tutte le lingue - di chi ha capito il segreto della parola vocazione”.

Maria: ella ha ascoltato l’angelo e poi ha risposto. “Da questo rapporto con Dio nel silenzio del cuore - esorta Francesco - scopriamo la nostra identità e la vocazione a cui il Signore ci chiama, che si può esprimere in diverse forme: nel matrimonio, nella vita consacrata, nel sacerdozio”. Si tratta in fondo di tanti modi “per seguire Gesù”, scoprendo cosa il Signore si aspetti da noi e avendo poi il “coraggio” di dire ‘sì’.

“Dare una risposta affermativa a Dio – assicura il Pontefice - è il primo passo per essere felici e rendere felici molte persone”. Proprio come Maria.

 

 

Ti potrebbe interessare