I Decani del Sacro Collegio: il Cardinale Carlo Sacconi

Ricevuta la porpora da Pio IX nel 1861, fu Decano del Collegio Cardinalizio dal 1884 al 1889

Il Cardinale Carlo Sacconi
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 24 marzo 1884, dopo la morte del Cardinale Camillo Di Pietro, divenne Cardinale-Vescovo di Ostia e Decano del Sacro Collegio il Cardinale Carlo Sacconi.

Nato a Montalto delle Marche il 9 maggio 1808, si laureò in diritto canonico e civile a Roma.

Dopo l'ordinazione presbiterale, nel 1851 fu eletto da Papa Pio IX Arcivescovo titolare di Nicea e nominato Nunzio Apostolico in Baviera.

Nel 1853 fu inviato in Francia come Nunzio Apostolico.

Papa Pio IX lo ha creato Cardinale di Santa Romana Chiesa nel 1861, del titolo di Santa Maria del Popolo.

Ricevuta la porpora divenne Prefetto dell'Economia della Congregazione di Propaganda Fide e nel 1870 promosso all'Ordine dei Vescovi, titolare della chiesa suburbicaria di Palestrina.

Successivamente fu Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e Pro-Datario della Dataria Apostolica.

Nel 1878 divenne Cardinale-Vescovo di Porto-Santa Rufina e nel 1884 Cardinale-Vescovo di Ostia e Decano del Collegio Cardinalizio.

Dal 1884 fu anche Prefetto della Congregazione per il Cerimoniale.

Morì a Roma il 25 febbraio 1889.

Ti potrebbe interessare