I Decani del Sacro Collegio: il Cardinale Luigi Oreglia di Santo Stefano

Creato Cardinale da Pio IX, fu Decano del Collegio Cardinalizio dal 1896 al 1913

Il Cardinale Luigi Oreglia di Santo Stefano
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Alla morte del Cardinale Raffaele Monaco La Valletta, fu il Cardinale Luigi Oreglia di Santo Stefano a succedere nella carica di Decano del Collegio Cardinalizio: è il 1896.

Nato a Bene Vagienna il 9 luglio 1828 , venne ordinato presbitero nel 1851.

Successivamente studiò presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica.

Il 4 maggio 1866 venne eletto da Papa Pio IX Arcivescovo titolare di Damiata e nominato nunzio apostolico in Belgio.

Dal 1868 al 1876 fu nunzio apostolico in Portogallo.

Nel mentre Pio IX nel 1873 lo creò Cardinale di Santa Romana Chiesa, del titolo di Sant'Anastasia.

Il 23 dicembre 1876 fu nominato Prefetto della Congregazione delle Indulgenze e delle Reliquie.

Dopo aver preso parte al conclave del 1878, nel 1884 venne annoverato nell'Ordine dei Vescovi con la chiesa suburbicaria di Palestrina e 5 anni dopo assunse la sede suburbicaria di Porto-Santa Rufina.

Papa Leone XIII lo nominò anche Camerlengo di Santa Romana Chiesa e Prefetto della Congregazione del Cerimoniale.

Nel 1896 divenne Cardinale Vescovo di Ostia e Decano del Sacro Collegio.

Nel 1903 partecipò al conclave che elesse Pio X.

Morì a Roma il 7 dicembre 1913.

Ti potrebbe interessare