I Decani del Sacro Collegio: il Cardinale Raffaele Monaco La Valletta

Creato Cardinale da Pio IX nel 1869, fu Decano del Collegio Cardinalizio dal 1889 al 1896

Il Cardinale Raffaele Monaco La Valletta
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Fu il Cardinale Raffaele Monaco La Valletta a succedere nel 1889 al Cardinale Carlo Sacconi quale Cardinale-Vescovo di Ostia e Decano del Sacro Collegio.

Nato a L'Aquila il 23 febbraio 1827, si trasferì a Roma per studiare presso la Pontificia Università Gregoriana e laureandosi all'Università La Sapienza in diritto civile e canonico.

Il 22 settembre 1849 venne ordinato presbitero.

Lavorò presso la Congregazione del Sant'Uffizio e nel 1868 venne creato Cardinale di Santa Romana Chiesa da Papa Pio IX, del titolo di Santa Croce in Gerusalemme.

Venne consacrato vescovo solo nel 1874.

Dal 1876 al 1884 fu Vicario Generale di Roma e Prefetto della Congregazione per la Residenza dei Vescovi.

Nel 1878 prese parte al conclave che elesse Leone XIII.

Assunse poi gli incarichi di Penitenziere Maggiore, Arciprete della Basilica di San Giovanni in Laterano e Segretario dell'Inquisizione.

Nel 1889 divenne Cardinale-Vescovo di Ostia e Decano del Sacro Collegio. Contestualmente fu Prefetto della Congregazione per il Cerimoniale.

Particolarmente legato al culto della Madonna di Pompei ed amico del futuro Beato Bartolo Longo, morì ad Agerola il 14 luglio 1896.

Ti potrebbe interessare