Il film che racconta la Comunità Papa Giovanni XXIII grazie ad una raccolta fondi

Il logo della raccolta fondi
Foto: Comunità Papa Giovanni XXIII
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Solo cose belle, sono quelle che racconta il film  prodotto da Coffeetime film e da Sunset Produzioni, ispirato alla vita delle case famiglia della Comunità Papa Giovanni XXII.

Si inaugura così una campagna di raccolta fondi in collaborazione tra  la Comunità Papa Giovanni XXIII, la cooperativa La Fraternità e la cooperativa il Calabrone. 

"Ci poniamo l’obiettivo dei 30000 euro – dicono gli organizzatori –. E’ ambizioso, ma siamo sicuri che, conoscendo l’idea, la valenza sociale del film, le persone ci sosteranno".

Solo cose belle racconta di come una casa famiglia, un mondo inusuale, sempre ai margini, irrompe nella vita convenzionale di un paesino dell’entroterra romagnolo e ne infrange le regole, rompendo le barriere che dividono le persone. E’ una commedia, che con leggerezza vuole suscitare una riflessione, stimolare un cambiamento verso un modello di società accogliente, solidale.

Il sostegno a Solo Cose Belle è un importante segnale perché la sua storia e i suoi personaggi rivelano il mondo da un’altra prospettiva, quella in cui la diversità è bellezza. “È dall’incontro con chi viene considerato diverso dalla società che ci si riscopre e si persegue la felicità, quella autentica” spiega il regista Kristian Gianfreda, che da vent’anni lavora nel settore audiovisivo per portare la diversità sullo schermo, dando voce e dignità ai protagonisti dell’esclusione sociale.

Il crowdfunding prevede anche dei riconoscimenti - in relazione all’entità donata. Il budget raccolto verrà ridistribuito per coprire le spese di postproduzione, quella parte del lavoro che segue le riprese di un film e che include il montaggio delle scene, il montaggio audio, color correction, grafiche, sottotitoli e masterizzazione finale.

Il crowdfunding o raccolta fondi online è un efficace metodo alternativo di finanziamento per le produzioni cinematografiche. Le piattaforme mostrano in maniera semplice e immediata lo scopo del film e il suo potenziale, coinvolgendo i donatori in maniera diretta e trasparente. Oltre al sostegno economico, è importante aiutare la campagna condividendola attraverso i social network, perché diventi virale.

Il crowdfunding si affianca al contributo di donatori tradizionali: la pellicola oltre ad aver ricevuto il contributo dall’Emilia Romagna Film Commission è sostenuta dalle cooperative sociali il Pungiglione, Rinascere, i Tesori della Terra, Il Ramo, e da Confcooperative Emilia Romagna, Fugar Produzione SPA, Teddy SPA, Agenzia Viaggi Manucci, Orogel Spa. Abbiamo poi degli sponsor tecnici, Alter Echo, Trevi, Pascucci, Pmg Italia.

La prima del film sarà al Palacongressi di Rimini il prossimo 7 dicembre, in occasione della celebrazione dei cinquant’anni della Comunità Papa Giovanni XXIII.

Per sostenere la realizzazione di Solo Cose Belle https://daicistai.apg23.org/projects/solo-cose-belle

Tutte le informazioni relative al film, al cast, alla troupe e al backstage di Solo Cose Belle possono essere consultate sul sito www.solocosebelleilflm.it 

Ti potrebbe interessare