Il Cardinale Bassetti: “Dobbiamo pregare di più per le vocazioni nella Chiesa"

Così l'Arcivescovo di Perugia ieri nella Messa celebrata nella chiesa dell’Istituto Opera Don Guanella – Centro Sereni a Montebello di Perugia

Il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana
Foto: Aci Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dobbiamo pregare di più per le vocazioni nella Chiesa. Siamo troppo disinteressati, forse pensiamo troppo ai nostri problemi. Le vocazioni sono anche il frutto dei nostri sacrifici e della nostra preghiera. Sono importanti nuove vocazioni perché nel consacrare la vita a Dio si dona la propria vita al servizio anche dei fratelli con disabilità”. E’ altrettanto importante “la vocazione alla famiglia: il matrimonio è un sacramento che richiede un grande impegno. Vi chiedo di pregare perché gli sposi abbiano forza. E oggi, portare avanti una famiglia, bisogna esercitare l’amore talvolta fino all’eroismo”. Lo ha detto ieri il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia – Città della Pieve e Presidente della CEI, celebrando la Messa nella chiesa dell’Istituto Opera Don Guanella – Centro Sereni a Montebello di Perugia.

“Diventiamo anche noi, nei nostri ambienti di vita e di lavoro – ha aggiunto il porporato - degli annunciatori franchi, coraggiosi e decisi della Parola di Dio. Il modello da seguire è il Buon Pastore che protegge il suo gregge dai lupi feroci. È il Buon Pastore non di un gregge anonimo, ma uno ad uno ci guida e ci tiene per mano”.

Ti potrebbe interessare