Il Cardinale Parolin ricorda Agostino Casaroli

Il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin
Foto: Bohumil Petrik/CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Della persona e dell’opera del Cardinale Agostino Casaroli, a cento anni dalla nascita e a circa venti dalla morte, la Chiesa conserva grata memoria”. Lo scrive il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin nella prefazione alla biografia del suo predecessore edita dalla Libreria Editrice Vaticana.

“La cura per le rilevanti e delicate questioni relative ai rapporti internazionali e alle situazioni della Chiesa,specialmente nei Paesi a regime comunista, ha saputo associarli – scrive il porporato – ad un costante servizio pastorale a favore dei ragazzi del carcere minorile di Casal del Marmo, che andò a trovare ancora pochi giorni prima della morte: loro erano i suoi ragazzi, lui è rimasto per loro don Agostino, anche da Cardinale Segretario di Stato".

Il Cardinale Casaroli ha guidato la Segreteria di Stato dal 1979 al 1990, quando lasciò l’incarico per raggiunti limiti d’età per essere sostituito dal Cardinale Angelo Sodano.

Ti potrebbe interessare