Il coronavirus non ferma la commemorazione dei caduti della Guardia Svizzera Pontificia

Santa Messa e onori per i morti a difesa del Papa, ma per il giuramento si dovrà aspettare ottobre

La deposizione della Corona in Piazza dei Martiri- 2019
Foto: Guardia Svizzera Pontificia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“A causa della Pandemia del Coronavirus, il Giuramento della Guardia Svizzera Pontificia, che come tradizione doveva svolgersi il 6 maggio, è stato spostato al 4 ottobre 2020. La deposizione della corona, che prevedeva normalmente la partecipazione di invitati d’onore e familiari, verrà eseguita in forma riservata e ristretta, rispettando le norme di igiene e di sicurezza che vigono nello Stato della Città del Vaticano”.

Questo è ormai deciso, ma la giornata del 6 maggio non può passare senza una commemorazione in ricordo delle 147 Guardie Svizzere, cadute durante il Sacco di Roma del 1527 in difesa del Papa regnante Clemente VII. Ci sarà allora in forma privata la deposizione della corona sul “Piazzale dei Protomartiri Romani”.  Alla commemorazione precede la Santa Messa che avrà luogo nella chiesa Santa Maria in Campo Santo Teutonico. Il tutto verrà trasmesso via Livestream e potrà essere seguito così in diretta sul sito della Guardia.

Dopo la Messa di commemorazione, celebrata dall’Assessore della Segreteria di Stato, Monsignore Luigi Roberto Cona, nella chiesa “Santa Maria della Pietà in Campo Santo Teutonico”, e la deposizione della corona, le guardie presenti verranno decorate con le onorificenze, che ricevono grazie al loro lungo e fedele servizio presso la Santa Sede.

Il Sostituto della Segreteria di Stato, Monsignor Edgar Peña Parra, presiede alla cerimonia. In questa particolare situazione, le Guardie che dovevano prestare il Giuramento, non presenzieranno fisicamente, come avveniva negli anni passati, ma verranno rappresentate, ciascuna, dalla propria lingua nazionale.

In tutto questo periodo di quarantena le guardia hanno proseguito il loro servizio in Vaticano anche per far rispettare le norme sanitarie. 

L’appuntamento allora è per il 6 maggio alle 17. In Livestream. 

Ti potrebbe interessare