Il messaggio del Papa per i funerali di Jean Vanier

Jean Vanier con un ragazzo de l' Arca
Foto: Wikipedia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Cercando di vivere unito a Cristo, attraverso il quale Dio ha preso tutte le nostre debolezze, Jean Vanier ha fatto in modo che le persone più fragili, e troppo spesso rigettate, siano accolte e riconosciute in quanto fratelli e sorelle, nel rispetto delle differenze religiose e sociali”.

E’ il testo del messaggio che Papa Francesco ha inviato in occasione del funerale del fondatore dell’Arca, che lui stesso aveva incontrato in Vaticano il 21 marzo del 2014, definendolo "uomo del sorriso e dell'incontro" .

Come riporta www.vaticannews.va  Il Pontefice prosegue chiedendo a Dio di proteggere “la grande e bella famiglia dell’Arca” e si augura che “nella fedeltà all’intuizione evangelica di Jean, tutte le comunità possano continuare ad essere luoghi di festa e di perdono, di compassione e di gioia, mostrando che ognuno, qualunque sia la sua disabilità, è amato da Dio e chiamato a partecipare ad un mondo di fraternità, di giustizia e di pace”.

I funerali di Jean Vanier, morto lo scorso 7 maggio, si sono svolte nel pomeriggio, nella comunità di Trosly-Breuil nel Nord di Parigi. Oltre a familiari e amici, a dare l’ultimo saluto al fondatore dell’Arca anche numerosi presuli e leader religiosi. Nella messa, presieduta da Pierre d’Ornellas, arcivescovo di Rennes e rappresentante della Chiesa cattolica presso l’Arca internazionale, sono stati letti brani della Bibbia e del Vangelo che Jean Vanier stesso aveva scelto per questo giorno.

 

 

Ti potrebbe interessare