Il Papa al Cardinale Scola: "Pastore sollecito"

Il Cardinale Angelo Scola
Foto: Marco Mancini Acistampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"A Noi è concesso di poter godere dell’aiuto della tua operosità nel nostro compito di provvedere alle necessità della Chiesa: per questo ti vogliamo significare la nostra benevolenza, dal momento che il 21 settembre di quest’anno celebrerai il giubileo d’argento nel venticinquesimo anniversario della tua ordinazione episcopale, e nel contempo, con questa lettera, vogliamo congratularci vivamente con te per la tua attività pastorale". Sono gli auguri che Papa Francesco rivolge in una lettera al Cardinale Arcivescovo di Milano Angelo Scola che oggi festeggia il venticinquesimo anniversario dell'ordinazione episcopale.

"Grandi - scrive il Pontefice - sono in te i segni di Dio e potenti le opere mirabili di Lui che ha dato agli uomini la scienza perché potessero gloriarsi delle sue meraviglie. Ti sappiamo impegnato in modo particolare nel supremo compito di annunciare alle genti il Vangelo e di diffondere la presenza della Chiesa; con l’esercizio di tale ministero, guidando con sollecitudine il gregge del Signore, ti sei preso a cuore la cura di tutte le responsabilità che fanno capo al collegio dei Pastori della Chiesa, ai quali nella loro totalità in comune Cristo ha affidato il compito di diffondere il nome cristiano e di procurare con tutte le forze che ci siano operai nella messa del Signore e che vengano offerti i necessari aiuti spirituali, promuovendo sempre la collaborazione attiva dei fedeli e del clero".

Il Cardinale Scola - classe 1941- è sacerdote dal 1970. Prima di salire sulla Cattedra di Milano ha guidato la Diocesi di Grosseto, è stato Rettore della Pontificia Università Lateranense e Patriarca di Venezia. Nei giorni scorsi ha annunciato che il prossimo 7 novembre, al compimento dei 75 anni, presenterà la sua rinuncia canonica a Papa Francesco da Arcivescovo di Milano.

Ti potrebbe interessare