Papa Francesco: “Il demonio distrugge la dignità”

Papa Francesco, Santa Marta
Foto: Vatican Media / ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Quello contemporaneo è “un mondo di schiavi”. E’ questo il tema centrale dell’omelia odierna del Papa presso Casa Santa Marta. “Oggi assistiamo ad una grande persecuzione non solo nei confronti dei cristiani ma anche contro ogni uomo e donna, tramite le colonizzazioni culturali, tramite la guerra, tramite la fame, tramite la schiavitù”, commenta il Pontefice.

Secondo quanto diffuso da Vatican News, il Papa sottolinea: “La persecuzione è un po’ l’aria della quale vive il cristiano anche oggi, perché anche oggi ci sono tanti, tanti martiri, tanti perseguitati per amore a Cristo. In tanti Paesi i cristiani non hanno diritti. Se tu porti una croce, vai in galera e c’è gente in galera; c’è gente condannata a morire per essere cristiani, oggi. C’è stata gente uccisa e il numero più, è più alto dei mariti dei primi tempi. Di più! Ma, questo non fa notizia. E per questo i telegiornali, i giornali non pubblicano queste cose. Ma i cristiani sono perseguitati”.

Per Francesco “dietro ogni persecuzione sia a cristiani sia agli umani c’è il diavolo, c’è il demonio che cerca di distruggere la confessione di Cristo nei cristiani e l’immagine di Dio nell’uomo e nella donna”.

Il Pontefice pensa alla fame, una “ingiustizia” che “distrugge l’uomo e la donna perché non hanno da mangiare”, anche se c’è “tanto” cibo nel mondo. Poi parla dello sfruttamento umano, delle diverse forme di schiavitù e ricorda come recentemente abbia visto un filmato girato “di nascosto” su un carcere in cui sono rinchiusi migranti, sottoposti a “torture”, a forme di “distruzione” per “fare schiavi”.

Francesco conclude la sua omelia sottolineando che ciò che vuole il demonio è proprio “la distruzione della dignità” e “per questo perseguita”.

 

Ti potrebbe interessare