Papa Francesco: “Il pastore non mette il naso nella vita degli altri”

Papa Francesco, Santa Marta
Foto: Vatican Media, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Non cadere nella tentazione di “mettere il naso nella vita degli altri”. Ma “amare, pascolare e prepararsi alla croce”. Commenta così Papa Francesco l’ultimo dialogo tra Pietro e Gesù durante l’omelia odierna a Casa Santa Marta.

Secondo quanto diffuso da Vatican News, il Papa osserva: “Amami, pascola e preparati. Amami più degli altri, amami come puoi ma amami. E’ quello che il Signore chiede ai pastori e anche a tutti noi. Amami. Il primo passo nel dialogo col Signore è l’amore”.

Ma il Papa ricorda che chi ama Gesù dovrà prendere la sua croce. “Preparati alle prove, preparati a lasciare tutto perché venga un altro e faccia cose diverse – osserva il Pontefice - Preparati a questo annientamento nella vita. E ti porteranno sulla strada delle umiliazioni, forse sulla strada del martirio. E quelli che quando tu eri pastore ti lodavano e parlavano bene di te adesso sparleranno perché l’altro che viene sembra più buono. Preparati. Preparati alla croce quando ti portano dove tu non voi. Amami, pascola, preparati. Questo è il foglio di rotta di un pastore, la bussola”.

Papa Francesco mette poi a fuoco un’ultima tentazione, tanto diffusa: il desiderio di mettere il naso nella vita degli altri, senza accontentarsi di guardare solo le cose proprie. “Mettiti nei tuoi panni, non andare a mettere il naso nella vita degli altri. Il pastore ama, pascola, si prepara alla croce, allo spoglio e non mette il naso nella vita degli altri, non perde il tempo nelle cordate, nelle cordate ecclesiastiche. Ama, pascola e si prepara e non cade nella tentazione”.

Ti potrebbe interessare