Il Papa: “La novità del Vangelo è totale, ci trasforma da dentro a fuori”

Papa Francesco a Santa Marta
Foto: Vatican Media, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La novità del Vangelo, la novità di Cristo - afferma il Papa - non è soltanto trasformare la nostra anima; è trasformare tutti noi: anima, spirito e corpo, tutti, tutto, cioè trasformare il vino - il lievito – in otri nuovi, anche tutto. La novità del Vangelo è assoluta, è totale; ci prende tutti, perché ci trasforma da dentro a fuori: lo spirito, il corpo e la vita quotidiana”. E’ il pensiero di Papa Francesco espresso durante l’omelia della Messa mattutina a Casa Santa Marta.

Il Papa ha concelebrato con alcuni dei cardinali che da oggi fino a mercoledì si incontreranno per la riunione dei Cardinali Consiglieri di settembre.

Secondo quanto diffuso da Vatican News, Papa Francesco parte dalla prima Lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi. L’apostolo rivolge parole di duro rimprovero ad alcuni dei cristiani costatando che molti di essi conducono ‘”una doppia vita”.

Francesco osserva che i cristiani di Corinto non avevano capito la novità totalizzante del Vangelo che non è un’ideologia o un modo di vivere sociale che convive con le abitudini pagane. La novità del Vangelo è la Risurrezione di Cristo.

Francesco sottolinea ancora: “Gesù ci aveva detto nel Vangelo: State attenti quando vi diranno: il Cristo è lì, è là, è là …. Le novità sono questo: no la salvezza è con questo, con questo …. Cristo è uno solo. E Cristo è chiaro nel suo messaggio”.

Conclude infine il Papa: “La strada di coloro che prendono la novità di Gesù Cristo è la stessa di Gesù: la strada verso il martirio. Martirio non sempre cruento, ma quello di tutti i giorni. Noi siamo in strada e siamo guardati dal grande accusatore che suscita gli accusatori di oggi per prenderci in contraddizione. Ma, conclude, non bisogna negoziare con ‘le novità’, non bisogna annacquare l’annuncio del Vangelo”.

Ti potrebbe interessare