Papa Francesco: “La santità è la via della vera riforma della Chiesa”

Papa Francesco , Udienza Generale
Foto: Daniel Ibanez, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La santità e l’esercizio delle virtù non sono riservate a pochi, e nemmeno a qualche momento particolare dell’esistenza. Tutti possono viverle nella quotidiana fedeltà alla vocazione cristiana; i consacrati, in particolare, nella fedele adesione alla professione religiosa”. Lo ha detto Papa Francesco ai Rosminiani riuniti per il Capitolo Generale dell’Istituto della Carità. Il Pontefice li ricevuti stamattina in Vaticano.

La santità è la via della vera riforma della Chiesa – afferma il Papa - che, come ben vide Rosmini, trasforma il mondo nella misura in cui riforma sé stessa”.

Per il Papa, “Rosmini accompagnava la carità con una forte fermezza interiore, intrepido nel tacere: il suo esempio vi sproni a progredire nella fecondità del silenzio interiore e nell’eroismo del silenzio esteriore. Questa è la strada che produce frutti di bene e di santità, la strada che hanno percorso i Santi e che la Chiesa indica ad ogni credente”.

Il Papa conclude il discorso ai Rosminiani con un invito: “E’ bene che anche il vostro Istituto continui a riflettere attentamente sul proprio carisma e, considerando i frutti che sono maturati nel corso degli anni, possa aprirsi sempre più alle attese della Chiesa e del mondo...Vi esorto a proporre con costanza e lungimiranza il patrimonio spirituale e dottrinale che avete ereditato. Le inevitabili difficoltà non vi scoraggino, ma vi spingano a confidare sempre in Dio per continuare con gioia e speranza la missione che Lui vi ha affidato. Lo Spirito Santo vi renda strumenti vivi della carità universale nella Chiesa e nel mondo, capaci di aiutare quanti incontrate nel vostro apostolato a rinnovare incessantemente la speranza, che non delude, perché l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato”.

 

Ti potrebbe interessare