In un messaggio ai Neocatecumenali, il Papa invita a non dimenticare la Shoah

Papa Francesco e Kiko Arguello, fondatore del Cammino Neocatecumenale, all'incontro per i 50 anni del Cammino, Tor Vergata, Roma, 5 maggio 2018
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Cammino Neocatecumenale celebra i 40 anni di presenza a Berlino con l’esecuzione di una sinfonia di Kiko Arguello, il fondatore del Cammino, che commemora le vittime della Shoah. E Papa Francesco fa avere il suo saluto con un telegramma del Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, in cui si sottolinea che “mai deve cessare il ricordo dell’atroce violenza, dell’indicibile dolore e dello sterminio di un popolo”.

Il telegramma è indirizzato all’arcivescovo Heiner Koch di Berlino. Nel telegramma, si sottolinea che il Papa ha appreso “con gioia dell’esecuzione ‘La Sinfonia degli Innocenti’”.

Una sinfonia, si nota, “radicata nella tradizione e ispirata alle lamentazioni bibliche”, che “commemora le tante vittime della Shoah”

Continua il telegramma: “Mai deve cessare il ricordo dell’atroce violenza, dell’indicibile dolore e dello sterminio di un popolo”.

Si tratta – conclude il Cardinale Parolin a nome di Papa Francesco - È piuttosto un monito costante per tutti noi ad un impegno di riconciliazione, di reciproca comprensione e di amore nei confronti dei ‘fratelli maggiori’, gli ebrei, e al contempo ad una vita dedita a favore dei sofferenti, degli indigenti e di tutti coloro che dal profondo anelano alla salvezza”.

Il concerto è il culmine di due giorni di celebrazioni per i 40 anni di presenza del Cammino Neocatecumenale a Berlino. Gli altri eventi che hanno caratterizzato le celebrazioni sono una Eucaristia di rendimento di grazie, la presentazione del libro “Annotazioni” dell’iniziatore e responsabile internazionale del Cammino, Kiko Argüello, e la celebrazione Sinfonico-Catechetica “La sofferenza degli innocenti” - composta dallo stesso Argüello - nella prestigiosa sede della Filarmonica di Berlino.

Eseguita dalla Filarmonica di Berlino davanti a 2200 persone, “La Sofferenza degli Innocenti è parte di un evento organizzato in nome del dialogo giudeo – cristiano, ha sottolineato un comunicato del Cammino.

Papa Francesco ha incontrato il Cammino Neocatecumenale per le celebrazioni dei 50 anni dalla fondazione lo scorso 5 maggio.

Ti potrebbe interessare