In Vaticano il "Concerto con i poveri e per i poveri" con Nicola Piovani

La terza edizione del Concerto con i poveri e per i pioveri con il Maestro Nicola Piovani

Locandina evento
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sarà Nicola Piovani a dirigere l’Orchestra Italiana del Cinema nella Terza Edizione del "Concerto Con i Poveri e per i Poveri", sabato 9 novembre alle ore 18:00, in Aula Paolo VI.

Insieme a lui, come già nelle prime due edizioni, Monsignor Marco Frisina e il Coro della Diocesi di Roma.

Quest’anno, il Maestro Piovani eseguirà alcuni brani tratti dai film di Roberto Benigni “La vita è bella” - per il quale nel 1999 ha vinto il premio Oscar come Miglior Colonna Sonora e “Pinocchio”. Monsignor Frisina proporrà, invece, due Suite che raccolgono i temi tratti dalle sue colonne sonore di famosi film per la televisione ispirati a grandi figure di Papi e di Santi.

"L’evento, come di consueto, è volto ad offrire una serata di musica e di riflessione spirituale e d’inclusione alle 7.000 persone che vorranno partecipare gratuitamente e, soprattutto, ad accogliere nei primi due settori dell’Aula Paolo VI, nei posti d’onore, i fratelli più poveri e bisognosi: famiglie in difficoltà, anziani, senzatetto e le tante persone in situazioni di fragilità e precarietà, che normalmente non potrebbero vivere questa esperienza", riporta il comunicato ufficiale dell'evento.

L’evento, organizzato dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione con la collaborazione dell’Associazione Nova Opera, va a porsi in apertura della III Giornata Mondiale dei Poveri dal tema La speranza dei poveri non sarà mai delusa.

Numerose le Realtà Caritative e le Associazioni che collaborano alla realizzazione dell’evento e che saranno presenti in Aula Paolo VI insieme ai loro assistiti, tra le quali: il Gran Priorato di Roma e la Delegazione Roma del Sovrano Militare Ordine di Malta, il Circolo San Pietro, la Caritas Diocesana di Roma, la Comunità di Sant’Egidio, il Centro Astalli per i rifugiati, le Missionarie della Carità, le ACLI di Roma, l’Unitalsi, la Comunità Nuovi Orizzonti, i Missionari Vincenziani, l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII e diverse Parrocchie e Istituti religiosi.

Come ulteriore e concreto gesto di solidarietà, inoltre, al termine del Concerto i volontari distribuiranno un pasto a tutti i poveri presenti.

Ti potrebbe interessare