Incontro Mondiale delle Famiglie con il Papa, tutto pronto per questo evento "inedito"

E' stato presentato presso la Sala Stampa della Santa Sede il X Incontro mondiale delle Famiglie, che avrà luogo a Roma dal 22 al 26 giugno 2022 sul tema “L’amore familiare: vocazione e via di santità”

Logo evento
Foto: Dicastero Laici, Famiglia e Vita
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' stato presentato presso la Sala Stampa della Santa Sede il X Incontro mondiale delle Famiglie, che avrà luogo a Roma dal 22 al 26 giugno 2022 sul tema “L’amore familiare: vocazione e via di santità”. L’Incontro, tanto atteso e inizialmente previsto per il 2021, come sottolineato anche dal Papa nel videomessaggio di presentazione, si svolgerà in una forma inedita e multicentrica, con iniziative locali nelle diocesi di tutto il mondo, analoghe a quelle che contemporaneamente si svolgeranno a Roma. 

Il Cardinale Kevin Farrell, Prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, durante la conferenza stampa presenta l'evento nel dettaglio. "Un evento mondiale, che permetterà a tutte le famiglie di partecipare agli incontri diocesani, ai momenti di festa e alla Santa Messa, che ogni vescovo è invitato ad organizzare nella propria diocesi, negli stessi giorni in cui il Papa riunirà a Roma solo i delegati delle conferenze episcopali, dei movimenti e delle associazioni familiari. Tutti insieme, non nello stesso luogo, ma in comunione. E' necessario coinvolgere le famiglie, queste non ricevano solo passivamente discorsi o iniziative pastorali calate dall'alto, sono le famiglie stesse gli evangelizzatori", dice il Cardinale Farrell.

Anche il Cardinale Angelo De Donatis, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma, partecipa alla conferenza stampa e commenta l'evento atteso. "La Chiesa di Roma si prepara con gioia ad accogliere i delegati e i partecipanti al X Incontro Mondiale delle Famiglie - dice il Vicario - la diocesi di Roma si sta adoperando affinché tutte le famiglie del mondo, soprattutto quelle che non potranno raggiungere Roma, possano ugualmente partecipare all’Incontro e vivere questa straordinaria esperienza di fede".

La Prof.ssa Gabriella Gambino, Sotto-Segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, fornisce durante la conferenza stampa alcune informazioni pratiche ai fini della preparazione e dello svolgimento del X Incontro Mondiale delle Famiglie. "Per quanto riguarda l’evento che si terrà a Roma, il congresso pastorale e il festival si svolgeranno nell’Aula Paolo VI. Vi potranno partecipare all’incirca 2000 delegati (tra questi anche molte famiglie), che saranno invitati direttamente dalle Conferenze episcopali e dai responsabili delle Associazioni familiari e dei movimenti ecclesiali internazionali. Il numero di delegati per ciascuna conferenza episcopale sarà proporzionale alla dimensione della Conferenza Episcopale stessa. Anche per i movimenti e le associazioni sarà previsto un numero prestabilito di delegati. Questo numero verrà loro comunicato direttamente dal nostro Dicastero nelle prossime settimane, affinché ogni Conferenza e movimento possa incominciare ad individuare i propri delegati", comunica il Sotto-Segretario.

Ecco il programma romano giorno dopo giorno. Mercoledì 22 giugno, nel pomeriggio, ci sarà il Festival con le testimonianze delle famiglie, alla presenza del Santo Padre; giovedì 23, venerdì 24 e sabato 25 mattina, il congresso pastorale, che includerà celebrazioni e adorazione eucaristica, conferenze pastorali e panel per mettere in dialogo esperienze pastorali di tutto il mondo. Il sabato pomeriggio ci sarà la Santa Messa in Piazza San Pietro, che, oltre ad includere i delegati invitati, sarà un momento aperto specialmente alle famiglie della diocesi di Roma, che potranno riunirsi intorno al Papa. Il programma si concluderà la domenica mattina con l’Angelus con il Santo Padre in Piazza San Pietro.

L’inno dell'Incontro si intitola “We believe in love”. Il testo e le musiche sono state composte da monsignor Marco Frisina. L'hashtag social sarà #wmof22.

 

Ti potrebbe interessare