Indonesia: la prima GMG in un paese musulmano

Logo della GMG in Asia
Foto: Mondo e missione
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ la Giornata asiatica dei giovani cattolici, per la prima volta ospitata da un Paese musulmano. Sarà dal Dal 30 luglio al 6 agosto a Yogyakarta, in Indonesia. E’ il raduno dei giovani cattolici provenienti dai diversi Paesi del continente asiatico. Al primo, in Thailandia nel 1999, c’erano 500 giovani. Quest’anno, dopo sette edizioni, sono circa duemila i partecipanti, provenienti da 24 Paesi asiatici.

Dalla Cina al Pakistan, dalla Mongolia alle Filippine. “Gioventù gioiosa dell’Asia! Vivere il Vangelo nell’Asia multiculturale”, è il titolo scelto per l’edizione 2017.

Per la prima volta l’Asian Youth Day fa tappa in un Paese dove l’islam è la confessione prevalente. Specialmente in Indonesia, dove i cattolici sono una piccola minoranza, meno di 8 milioni su 260 milioni di abitanti.

Tutti i 37 vescovi indonesiani e alcuni vescovi emeriti si aggiungono a cardinali e vescovi stranieri per partecipare a questo evento di festa.

“La nostra speranza è che al ritorno dall’evento i giovani possano diffondere la gioia del Vangelo nei loro ambienti abituali e influire positivamente su tutti gli altri – afferma monsignor Pius Riana Prapdi -. Ci auguriamo che i giovani, a modo proprio, continuino nell’impegno di costruire pace e unità nel mondo. Ma vorremmo anche che i giovani cattolici possano approfondire la propria fede in modo più gioioso e positivo, siano più coraggiosi nell’avviare buoni rapporti con gli altri e incrementare la propria volontà e capacità di dialogo con i giovani di tutte le religioni presenti in Asia”.

La cerimonia di apertura dell’Ayd si terrà nella Convention Hall di Yogyakarta. La cermonia conclusiva, invece si terrà sul campo  dell’accademia indonesiana dell’aviazione. P. Johannes Dwi Harsanto, presidente del Comitato permanente  dell’Ayd, fa notare che sono attese almeno 20mila giovani da Java e da tutte le altre regioni del Paese.

Ti potrebbe interessare