La Messa con Benedetto XVI per il 70° di sacerdozio di Padre Gioele

Papa Benedetto e la Comunità Agostiniana di Sant'Anna
Foto: Parrocchia Pontificia di Sant'Anna in Vaticano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una festa tutta particolare per Padre Gioele Schiavella, 93 anni il prossimo settembre, Parroco emerito della Pontificia Parrocchia di Sant’Anna in Vaticano che ha guidato dal 1991 al 2006.

Nella mattinata di ieri 28 luglio, il Padre agostiniano, che ha festeggiato il 15 luglio scorso il 70° anniversario dell’ordinazione presbiterale, e l’intera comunità a cui è affidata la Parrocchia Pontificia, ha concelebrato la Messa con il Papa Emerito Benedetto XVI nella cappella del Monastero Mater Ecclesiae.

Insieme a P. Schiavella erano presenti i Padri Bruno Silvestrini, parroco, Jafet Ramon Ortega e Stefano Canuto.

Al termine della Messa il Papa Emerito ha salutato i religiosi e donato un cesto di frutta per la comunità e a ciascuno una corona del Rosario. A P. Schiavella Papa Benedetto ha regalato il 12° volume della sua Opera Omnia, dal titolo: “Annunciatori della Parola e servitori della gioia”. 

Il Parroco, P. Silvestrini, ha poi inviato una lettera di ringraziamento al Segretario del Papa Emerito, l’Arcivescovo Georg Gänswein.

Eccellenza Reverendissima – scrive il Parroco – a nome della Comunità di Sant’Anna e mio personale Le chiedo cortesemente di farsi interprete presso il Santo Padre Benedetto della nostra viva gratitudine per averci consentito ieri mattina di concelebrare con Lui nella Sua Cappella privata. Grazie a Lei per i suoi buoni uffici. Ci hanno vivamente colpito l’amabile mitezza del Santo Padre e la Sua grande umiltà. Mai potremo dimenticare l’incontro di ieri. Vorrei anche ringraziare il Santo Padre per il magnifico cesto di frutta e per le corone del rosario. In particolare padre Gioele ringrazia il Santo Padre poiché l’anniversario della sua ordinazione sacerdotale è stato esaltato in modo così sublime. Terrà molto caro il volume “Annunciatori della Parola e Servitori della vostra gioia” che ha ricevuto in dono. Eccellenza Reverendissima, non per farLe un complimento, ma per rilevare un fatto reale, vorrei aggiungere che la Sua omelia fatta nella nostra chiesa di Sant’Anna in occasione del conferimento del Sacramento della Cresima del 31 maggio u.s. è molto piaciuta ai fedeli presenti sia la per i contenuti e sia per la naturalezza con cui li ha espressi. Speriamo, caro Monsignor Georg, di averLa ancora tra noi in qualche altra occasione. Chiedo la Benedizione del Santo Padre per la nostra Comunità e per la Pontificia Parrocchia di Sant’Anna. La prego infine di assicurare il Santo Padre del nostro costante ricordo nella preghiera. Con animo Grato invochiamo dal Signore ogni bene per il Santo Padre e per Lei”.

Ti potrebbe interessare