La Pontificia Opera per l’Infanzia Missionaria raggiunge la Romania

Una immagine di bambini della Pontificia Opera dell'Infanzia Missionaria
Foto: PPOMM
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Pontificia Opera dell’Infanzia Missionaria porta i bambini alla scoperta dello spirito missionario e insegna loro ad aiutare con la preghiera e i piccoli sacrifici materiali i loro coetanei nel mondo. Dal prossimo 18 maggio, per la prima volta, vi entrerà a far parte un gruppo di bambini romeni.

Si tratta di un evento storico, che avviene tra l’altro, alla vigilia del viaggio di Papa Francesco in Romania. L’ingresso dei bambini romeni sarà celebrato con una Messa nella cattedrale San Giuseppe di Bucarest, presieduta dall’arcivescovo Ioan Robu, alla presenza di suor Roberta Tremarelli, segretaria generale della Pontificia Opera dell’Infanzia Missionaria.

Tema della giornata sarà “Battezzati e inviati. Piccoli missionari nel mondo”, ispirato al mese missionario straordinario proclamato ad ottobre 2019 per celebrare il centenario dell’enciclica di Benedetto XV Maximum Illud, che inaugurò un nuovo modo di fare evangelizzazione.

Fides, l’agenzia della Congregazione dell’Evangelizzazione dei Popoli, spiega che i bambini riceveranno una tessera nominativa di adesione, un calendario con le intenzioni di preghiera e i gesti di carità suggeriti per ogni settimana dell’anno, la croce missionaria, un braccialetto con l’immagine del Papa e di monsignor Charles de Forbin-Janson, fondatore dell’Opera.

Ai bambini verrà anche fornita una piccola guida contenente alcune informazioni sull’Infanzia Missionaria e una bandiera da conservare, mentre sarà anche presentato l’inno “Battezzati e inviati”.

La Pontificia Opera dell’Infanzia missionaria è stata fondata nel 1843 in Francia da monsignor Forbin-Janson con lo scopo di aiutare i bambini della Cina attraverso le preghiere e l’aiuto materiale. Il motto dell’Opera è “I bambini aiutano i bambini”.

È una delle quattro opere missionarie: Pauline Jaricot fu fondatrice della Pontificia Opera della Propagazione della Fede,

C’è quindi l’opera missionaria di San Pietro Apostolo, nata anch’essa in Francia, nel 1889, su ispirazione del vescovo Cousin di Nagasaki, in Giappone, per la formazione dei sacerdoti, e messa in pratica da Stefanie e Jeanne Bigard; e infine la Pontificia Unione Missionaria, che è una associazione di clero, religiosi e laici, per suscitare nella Chiesa la passione per la missione.

Ti potrebbe interessare