L'Istituto Giovanni Paolo II rilancia la sfida su matrimonio e famiglia

Istituto JP2: Studi sul femminismo e sul patriarcato, su disabilità, economia e adozioni, e ancora studi storici e biblici, teatro, arte, letteratura e cinema

Istituto Giovanni Paolo II
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nell’anno Famiglia Amoris Laetitia, il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II rilancia la sfida degli studi su Matrimonio e Famiglia con un’offerta formativa che "guarda sempre più lontano", allargando il proprio orizzonte e aprendosi in particolare ai laici.

"Il nuovo piano di studi del Jp2, che vedrà a settembre l’arrivo del nuovo preside Philippe Bordeyne, segue i due sentieri tracciati da papa Francesco: da un lato i percorsi formativi in Teologia del matrimonio e della famiglia, dall’altro quelli in Scienze del matrimonio e della famiglia, particolarmente indicati per i laici, come professionisti che operano nel campo della formazione e dell’assistenza socio-sanitaria, dei consultori e dei presidi educativi, delle istituzioni diocesane e delle comunità parrocchiali", riporta il comunicato stampa ufficiale.

Tra le novità dell’anno accademico 2021-2022 ci saranno anche i Percorsi Amoris laetitia, che possono essere frequentati anche in modalità online, rivolti a laici, coppie, presbiteri, religiosi che operano nei vari contesti della Chiesa italiana.

Desideriamo dialogare ancor più intensamente con le numerose istituzioni ecclesiali, sociali e civili che hanno a cuore la condizione storica delle famigliespiega l’arcivescovo Vincenzo Paglia, Gran Cancelliere dell’Istituto. “E per farlo si impone un coraggioso processo di riforma per quanto riguarda le pratiche di apprendimento e i metodi di ricerca che sappiano accompagnare la formazione di un pensiero critico, creativo e cooperativo”.

"Il Diploma annuale di Esperto in Scienze su Matrimonio e Famiglia si rivolge a chi desidera acquisire una formazione cristiana e professionale di base nel campo dell’accompagnamento familiare. È particolarmente indicato per coloro che svolgono incarichi organizzativi e pastorali nell’ambito del matrimonio, della famiglia, dell’educazione, dell’assistenza a persone anziane o con disabilità. Ha la durata di un anno accademico e richiede un titolo di studio di scuola superiore", spiega l'Ufficio stampa.

Le iscrizioni si ricevono dal 1° giugno 2021. È possibile iscriversi ed iniziare a seguire i corsi anche a partire dal secondo semestre. Il 21 maggio è previsto anche un Open Day online con la presentazione live dei corsi, che consentirà di entrare in aule virtuali e di porre domande ai docenti.

Ti potrebbe interessare