Michael Warsaw, EWTN, tra i consultori della Segreteria della Comunicazione

Michael Warsaw e mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione, si stringono la mano all'inaugurazione dei nuovi uffici EWTN a Roma, 28 settembre 2016
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’amministratore delegato di EWTN, Michael P. Warsaw, è tra i nuovi consultori della Segreteria per la Comunicazione. Lo comunica la Sala Stampa vaticana. Tra i nuovi consultori, anche don Ivan Maffeis, sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana.

A dare una scorsa ai nomi dei nuovi consultori del dicastero che prende in carico l’intero sistema della comunicazione vaticana, si è scelto di rappresentare le grandi realtà cattoliche, ma si è “strizzato” anche un occhio al mondo laico, con consultori provenienti dalla LUISS e dalle Nazioni Unite, nonché alle grandi emittenti come la BBC.

I consultori non hanno incarichi all’interno dei dicasteri, ma vengono chiamati a gruppi di lavoro ristretti su temi specifici, e partecipano alle assemblee plenarie. Hanno un peso specifico notevole, e da sempre la Chiesa si è avvalsa anche di personalità “esterne” ed autorevoli, che possano dare un contributo

Di certo, la nomina di Michael Warsaw è un premio per lo straordinario lavoro di EWTN, la Eternal World Television che ha avuto un ruolo e un peso non indifferente nella diffusione del punto di vista cattolico nel mondo. Lo sottolinea anche Michael Warsaw. Il quale ha affermato di essere "straordinariamente onorato della nomina del Santo Padre. Questo è un enorme riconoscimento del ruolo che EWTN gioca nella vita della Chiesa in tutto il mondo. Sono grato a Papa Francesco per la sua fiducia e sono ansioso di servire la Chiesa universale nel ruolo che mi è stato assegnato". 

Fondata da Madre Angelica nel 1981, EWTN è il più importante network cattolico nel mondo, con una audience di 264 milioni di case in 144 Stati. ACI Stampa è parte della famiglia EWTN, che include anche le agenzie ACI Prensa in lingua spagnola, ACI Digital in portoghese, Catholic News Agency in inglese e CNA Deutsche Ausgabe, nonché servizi radio e la rivista National Catholic Register.

Michael Warsaw è entrato in EWTN nel 1991, in posizioni di gestione manageriale nell’area della produzione televisiva. Dal 2000 al 2013 è stato presidente della EWTN Global Catholic Networks, ed è diventato amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione dell’emittente dal 2013. Sotto la sua gestione, l’organizzazione è diventata una enorme identità globale, che ha 11 canali nel mondo in diverse lingue.

Don Ivan Maffeis è direttore dell’Ufficio delle Comunicazioni Sociali della CEI dal 2015. Ha una carriera spesa nel mondo cattolico. Trentino, classe 1963, è stato Direttore del settimanale Vita Trentina dal 2000 al 2010, nonché Direttore di Radio Studio Sette in-Blu responsabile dell’Ufficio stampa e comunicazioni sociali della diocesi di Trento e Segretario nazionale della Federazione Italiana dei Settimanali Cattolici, dalla fine del 2009 è stato Vice Direttore dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della CEI.

Da notare, tra gli altri consultori, la presenza delle facoltà di comunicazione sociale delle Pontificie Università di Roma. Ci sono così José María La Porte, Decano della Facoltà di Comunicazione Sociale Istituzionale della Pontificia Università della Santa Croce; Peter Gonsalves, S.D.B., Decano della Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale della Pontificia Università Salesiana; P. Jacquineau Azétsop, S.I., Decano della Facoltà di Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana.

Degna di nota anche la presenza di padre Eric Salobir, domenicano, promotore generale del suo Ordine per le comunicazioni sociali, che è stato anche parte della commissione per la riforma dei media vaticani e che già era consultore del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, prima che questi venisse assorbito dalla Segreteria della Comunicazione.

Tra i nuovi consultori c’è anche padre James Martin, sj, scrittore della rivista dei gesuiti America, che ha anche fatto da consulente a Martin Scorsese per il film Silence.

I media cattolici sono anche rappresentati dalla presenza, tra i nuovi consultori, di Fernando Giménez Barriocanal, Presidente e Consigliere Delegato di Radio Popolar Cadena COPE, della Conferenza Episcopale Spagnola.

Poi, Paolo Severini, docente di Semiotica presso la LUISS di Roma, e Ann Carter, che rappresenta il mondo delle società di consulenza di comunicazione americane, essendo un esponente della Rasky Baerlein Strategic Communication.

Un occhio di riguardo per la BBC, con la presenza di Graham Ellis, che è vicedirettore della radio, tra le più importanti e diffuse al mondo. E poi c’è il mondo delle Nazioni Unite, rappresentato da Dino Cataldo Dell'Accio, Chief ICT Auditor presso le Nazioni Unite. La lista si conclude con la nomina di Michael Paul Unland, Direttore Esecutivo del Catholic Media Council (CA.ME.CO.). Quest’ultimo, nato nel 1969, fornisce servizi di comunicazione ai Paesi in via di sviluppo.

Ti potrebbe interessare