Molfetta aspetta Papa Francesco nel segno di Don Tonino Bello

Molfetta attende Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez CNA
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Manca poco ormai e Molfetta sarà pronta a ricevere Papa Francesco. Domani il Pontefice - che arriverà dopo l’omaggio alla tomba di Don Tonino Bello ad Alessano - celebrerà la Messa al porto della cittadina pugliese in occasione del 25/mo anniversario della morte di Don Tonino Bello, Vescovo della diocesi dal 1982 alla morte, avvenuta il 20 aprile 1993.

Saranno circa 30 i Vescovi che concelebreranno con il Papa, a cominciare dal Vescovo di Molfetta-Ruvo-Terlizzi-Giovinazzo Monsignor Domenico Cornacchia e dall’Arcivescovo di Bari-Bitonto e Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese Monsignor Francesco Cacucci. 

Per la celebrazione di domani Papa Francesco utilizzerà il pastorale di ulivo appartenuto a Don Tonino Bello e attualmente custodito in una teca presso la cappella del Crocifisso nella Cattedrale di Molfetta. Sulla sommità del pastorale è scolpito un ramoscello d’ulivo e lo stemma episcopale di Don Tonino Bello con la croce alata e il suo motto episcopale: “Ascoltino gli umili e si rallegrino”.

Un altro segno distintivo di Don Tonino Bello accompagnerà la celebrazione della Messa. Sulla casula dei concelebranti e sulla dalmatica del diaconi assistenti è stata infatti cucita la croce pettorale del defunto Vescovo di Molfetta.

La Messa si concluderà con l’omaggio del Papa alla Madonna. Francesco donerà una rosa d’oro alla Madonna Regina dei Martiri.

Infine sono più di 260 gli accrediti concessi dall’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Terlizzi-Giovinazzo agli operatori dell’informazione, oltre cento dei quali solo per i giornalisti. 

Ti potrebbe interessare