Morto il Cardinale Arns, l'ultimo porporato dell'era Paolo VI

Il Cardinale Arns, OFM
Foto: Arcidiocesi di San Paolo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Era l’ultimo Cardinale creato da Paolo VI - fatta eccezione per il Papa Emerito Benedetto XVI - ancora vivente, Paulo Evaristo Arns - Arcivescovo emerito di San Paolo - morto ieri in Brasile all’età di 95 anni.

Nato nel 1921, figlio di immigrati tedeschi, entra a far parte dei Frati Minori Francescani nel 1943 e viene ordinato presbitero nel 1945.

Nel 1950 frequenta la Sorbona, a Parigi, dove segue il corso di studi in Lettere Classiche. 

Nel 1966 Papa Paolo VI lo nomina Vescovo ausiliare di San Paolo. Ne diventa poi coadiutore e, nel 1970, Arcivescovo metropolita.

Lo stesso Papa Montini lo crea cardinale nel 1973 assegnandogli il titolo presbiterale di Sant’Antonio in via Tuscolana.

Durante la dittatura militare in Brasile - tra il 1964 e il 1985 - si schiera contro il regime, denunciando i numerosi casi di tortura.

Guiderà l’Arcidiocesi di San Paolo fino al 1998 quando Giovanni Paolo II accetterà la sua rinuncia per raggiunti limiti di età e chiamerà a succedergli un altro francescano: Claudio Hummes.

Dal 2012 era il Protopresbitero del Collegio Cardinalizio. 

Ti potrebbe interessare