Negli Stati Uniti nasce un centro per la vita dedicato a Santa Beretta Molla

La figlia della santa Emanuela e il vescovo Thomas John Paprocki sono i promotori

Gianna Emanuela Molla con il vescovo Thomas John Parocki
Foto: Diocesi di Springfield / Illinois
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La figlia di Gianna Beretta Molla hanno annunciato l'intenzione di istituire un pellegrinaggio internazionale e un centro a Springfield per aiutare a diffondere la conoscenza e la devozione alla mamma, santa per promuovere la santità della famiglia e il rispetto per la santità di tutta la vita umana.

Gianna Emanuela Molla, figlia di Gianna Beretta Molla (1922-1962) e Pietro Molla, fonderà il St. Gianna Beretta Molla e Pietro Molla Centro Internazionale per la Famiglia e la Vita: “Ho imparato dalla mia santa mamma e dal mio santo papà ad avere una fede profonda e fiducia incrollabile nella divina provvidenza”, ha detto Emanuela Molla. “L'istituzione di questo centro internazionale nasce perché confido che Dio mi indichi la via insieme a tutti coloro che sono coinvolti nel

progetto. Lo faccio con grande umiltà, ma certa di poter promuovere e aiutare le famiglie a diventare più sante insieme”.

La dottoressa Molla ha detto di aver scelto Springfield per le grande fede del vescovo Thomas John Paprocki.e per il suo impegno nella difesa della vita: “é stato Dio a scegliere Springfield". La Molla e ha intenzione di vivere nella zona ogni volta che sarà negli Stati Uniti.

Il Centro Internazionale S. Gianna Beretta Molla e Pietro Molla per La Famiglia e la Vita avrà sede nei pressi della Chiesa di San Francesco d’Assisi e The Evermode Institute (4875 Laverna Rd, Springfield, IL 62707), di cui la diocesi di Springfield nell'Illinois ha annunciato la sua istituzione in marzo nell'ambito del passaggio di proprietà e cura delle Suore Ospedaliere del convento di S. Francesco e degli edifici e dei terreni annessi. L’ Istituto  Evermode è un nuovo centro di spiritualità e intellettuali cattolici, comprenderà presto anche sacerdoti dei Padri Norbertini della Abbazia di San Michele.

Il centro sarà composto anche da una replica della casa sponsale di Gianna e Pietro, e anche una copia della Cappella di Nostra Signora del Buon Consiglio. 

“Per anni, la dottoressa Molla ha cercato un sito per onorare sua madre e promuovere matrimoni e famiglie sante, e se volete vedere in prima persona come può operare la Divina Provvidenza,  questa storie è perfetta” ha detto Mons. Paprocki. “Ho incontrato la dottoressa Molla in un viaggio in auto condiviso per una conferenza al Napa Institute in California nel 2019. Una occasione per parlare del progetto e l’occasione si è presentata con l'Evermode Institute e

i Padri Norbertini di Orange, in California che hanno fondato una comunità”.

Il centro dovrebbe portare decine di migliaia di pellegrini a Springfield ogni anno da tutto il mondo, Santa Gianna è conosciuta dalle le mamme, le famiglie, gli operatori sanitari e per la vita

perché, poiché lei stessa ha cresciuto quattro figli, era una pediatra ed è morta perché ha scelto di portare aventi la gravidanza anche se le era stato diagnosticato un tumore e consigliato di abortire.

E’ stata canonizzata nel 1994 da Giovanni Paolo II. Alla sua canonizzazione era presente il marito, Pietro, e i figli, inclusa sua figlia, Gianna, che lei aveva salvato. Oggi Santa Gianna è la patrona delle madri, medici e bambini non ancora nati. La sua festa è il 28 aprile.

 

Ti potrebbe interessare