Nigeria: c'è un sacerdote tra le 45 persone rapite dalla parrocchia della diocesi di Minna

Un prete cattolico che presta servizio nella diocesi di Minna in Nigeria sarebbe tra le 45 persone rapite domenica mattina 27 marzo

Fr. Leo Raphael Ozigi, kidnapped in Nigeria's Minna Diocese on 27 March 2022.
Foto: Credit: Courtesy Photo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un prete cattolico che presta servizio nella diocesi di Minna in Nigeria sarebbe tra le 45 persone rapite domenica mattina 27 marzo, così riferisce Nigeria Catholic Network (NCN) e riporta l'agenzia ACI Africa.

Il report racconta che “alcuni terroristi hanno rapito il parroco della chiesa cattolica di Santa Maria, Sarkin Pawa, il quartier generale dell'area del governo locale di Munya nello Stato del Niger, si tratta del reverendo Leo Raphael Ozigi, lo hanno portato via insieme ad altri abitanti del villaggio".
Il Cancelliere della Diocesi di Minna conferma il rapimento di padre Ozigi.

Nella sua lettera del 28 marzo condivisa con ACI Africa, p. Emeka Amanchukwu annuncia il rapimento del membro del clero della diocesi cattolica di Minna e aggiunge: “Lo sfortunato incidente è avvenuto quando il sacerdote stava tornando al suo luogo di residenza nella parrocchia di Cristo Re, Gwada, dopo la celebrazione della Santa Messa nella sua parrocchia, St Mary's Parish, Sarkin Pawa”.

“Vi preghiamo di aiutarci ad informare i nostri Vescovi e Sacerdoti del brutto incidente e della nostra richiesta di preghiere e della celebrazione della Santa Messa per la liberazione di padre Raphael Leo dai rapitori”, p. Amanchukwu lo afferma ulteriormente nella sua lettera indirizzata al Segretariato Cattolico della Nigeria (CSN).

Il Cancelliere della diocesi nigeriana continua: “Allo stesso tempo aiutateci con le preghiere per il rilascio dei nostri numerosi fratelli e sorelle che sono stati tenuti in ostaggio dai furiosi banditi che attaccano le comunità e i villaggi dello Stato del Niger”.

"I banditi si sono mossi liberamente sulla strada da Sarkin Pawa a Gwada incontrastati", ha raccontato il signor Abubakar. “Il governo ci ha incoraggiato a tornare nelle nostre comunità, che ci sarebbero state disposizioni di sicurezza. La gente ha iniziato a tornare sabato e questi criminali ci hanno invaso di nuovo", lamenta il signor Abubakar.

Il rapimento di p. Ozigi è l'ultimo di una serie di rapimenti dei membri del clero nella nazione più popolosa dell'Africa. Nell'aprile 2021 uomini armati hanno rapito p. Izu Marcel Onyeocha, membro della Congregazione dei Missionari. Successivamente è stato liberato.

Nel maggio dello scorso anno, la parrocchia cattolica di St. Vincent Ferrer Malunfashi della diocesi di Sokoto, in Nigeria, è stata attaccata e due sacerdoti rapiti. Uno di loro è stato ucciso; l'altro è stato successivamente rilasciato.

Nel luglio dello scorso anno, p. Elijah Juma Wada è stato rapito dalla diocesi di Maiduguri; in seguito è fuggito dai suoi rapitori. Un altro sacerdote della diocesi di Kafanchan in Nigeria è stato rapito nel settembre 2021; i suoi rapitori in seguito lo hanno rilasciato.
Il 6 gennaio p. Joseph Danjuma Shekari è stato rapito dalla sua residenza parrocchiale nella diocesi di Kafanchan, in Nigeria, e rilasciato il giorno dopo.

 

Ti potrebbe interessare