Nigeria, paese di particolare preoccupazione lo chiedono le organizzazioni cristiane

14 cristiani vengono uccisi ogni giorno in Nigeria a causa della loro fede

Cristiani in Nigeria
Foto: ADF
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Troppe persone stanno morendo”: esperti di diritti umani implorano i leader mondiali di mostrare preoccupazione per le vittime nigeriane 68 ONG ed esperti internazionali per la libertà religiosa chiedono al Segretario di Stato americano di designare la Nigeria come “Paese di particolare preoccupazione”. 

Sessantotto gruppi ed esperti di tutto il mondo hanno firmato una lettera ad Antony Blinken, Segretario di Stato americano, chiedendo che la Nigeria sia reintegrato come "Paese di particolare interesse (CPC)". Circa 14 cristiani vengono uccisi ogni giorno in Nigeria a causa della loro fede. Lo status di paese di interesse è riservato ai paesi che intraprendono o tollerano gravi violazioni della libertà religiosa in modo eclatante, sistematico e continuo. L'ex segretario di Stato Mike Pompeo ha designato la Nigeria come PCC nel 2020, ma il segretario Blinken ha rimosso la designazione nel 2021 senza spiegazioni. La Commissione statunitense per la libertà religiosa internazionale (USCIRF) ha definito “spaventosa” la rimozione di questo status dalla Nigeria. 

Secondo Sean Nelson, consulente legale per la libertà religiosa globale di ADF International. "troppi sacerdoti vengono rapiti e la comunità internazionale dovrebbe parlare con una sola voce di queste violazioni della libertà religiosa seriamente. Dobbiamo parlare ad alta voce per tutte le vittime in Nigeria”.

 La lettera di oggi solleva preoccupazioni per l'aumento delle violenze contro "cristiani e musulmani che rifiutano l'estremismo" da parte di gruppi terroristici. La lettera discute di violazioni di alto profilo della libertà religiosa, come il massacro della domenica di Pentecoste del 2022 di oltre 40 cattolici nella chiesa cattolica di San Francesco Saverio a Owo, nello stato di Ondo; procedimenti giudiziari contro l'umanista Mubarak Bala e la cantante sufi Yahaya Sharif-Aminu per blasfemia; e il linciaggio della studentessa universitaria cristiana Deborah Emmanuel Yakubu per la sua fede cristiana. “Open Doors ha trovato più cristiani uccisi in Nigeria nel 2021, 4.650, che in tutti gli altri paesi del mondo messi insieme". La lettera solleva inoltre preoccupazioni per gli attacchi ai giornalisti in Nigeria. ADF International ha lanciato una petizione pubblica al neo-nominato Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Türk. La petizione invita Türk a parlare pubblicamente della persecuzione basata sulla fede in Nigeria; collaborare con il governo per porre fine alla perpetrazione dei “crimini efferati”; condurre un'indagine sulle violenze sessuali, le conversioni forzate e i matrimoni forzati commessi da gruppi terroristici contro donne e ragazze appartenenti a minoranze religiose; e sensibilizzare sull'amministrazione dell'ingiustizia sotto i tribunali della Sharia.

Ti potrebbe interessare