Nomine: un esperto alla Comunicazione, una suora numero 2 della Commissione Biblica

Papa Francesco rimpolpa i ranghi del Dicastero della Comunicazione vaticano. Per la prima volta, una suora prende il ruolo di segretario della Pontificia Commissione Biblica

La basilica di San Pietro
Foto: ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La prima volta di una suora segretario della Pontificia Commissione Biblica. Un esperto di comunicazione come consultore del Dicastero della Comunicazione. Papa Francesco nomina due spagnoli nei ranghi della Curia vaticana: Suor Nuria Calduch-Benanges è il nuovo numero 2 della Pontificia Commissione Biblica, e succede al gesuita Pietro Bovati; Daniel Arasa, invece, decano dalla Facoltà di Comunicazione Sociale Istituzionale della Pontificia Università della Santa Croce a Roma, è nominato consultore del Dicastero per la Comunicazione.

Per la prima, volta, dunque, una donna diventa segretario della Pontificia Commissione Biblica. La commissione fa parte della Curia Romana, ed è stata fondata nel 1902 con funzione consultoria in materia biblica. Parte della Congregazione della Dottrina della Fede, ne è presidente il prefetto della Congregazione, attualmente il Cardinale Luis Ladaria. Suor Calduch-Benanges è il decimo segretrario, la prima suora. I segretari sono sempre stati sacerdoti, con l’eccezione di un vescovo.

Nata nel 1957, laureata in Filologia Anglo-Germanica all’Università Autonoma di Barcellona e in Sacra Scritttura al Pontificio Istituto Biblico di Roma, insegna Antico Testamento alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Gregoriana, ed è professore invitato presso il Pontificio Istituto Biblico.  Nel 2008 ha partecipato al Sinodo sulla Parola di Dio come esperta. Dal 2014 è membro della Pontificia Commissione Biblica, e nel 2016 è stata eletta membro della Commissione di studio sul diaconato della donna (2016-2019).

Daniel Arasa, invece, è chiamato a portare la sua esperienza al servizio del Dicastero della Comunicazione vaticana, impegnato in una razionalizzazione del comparto mediatico vaticano. Due baccellierati (in giornalismo e teologia), un Master in Radio e Televisione e un Dottorato alla Pontificia Università della Santa Croce in Comunicazione Sociale Istituzionale, Arasa è stato giornalista per l’agenzia Europa Press dal 1994 al 1997, scrivendo di temi politici e sociali. Ha cominciato a insegnare alla Santa Croce già nel 2001, e attualmente è decano della Facoltà di Comunicazione Sociale Istituzionale. È membro del board editoriale del giornale accademico Church, Communication and Culture. È autore di vari libri, ed è stato parte dei team di comunicazioni di alcune Giornata Mondiali della Gioventù, dove ha anche coordinato gruppi di studenti della Santa Croce.

Ti potrebbe interessare