Non solo "Madonnelle". L'edicola della Circoncisione nel Rione Sant'Eustachio

Nel Rione Sant'Eustachio di Roma c'è una edicola molto particolare dedicata alla Presentazione al Tempio e Circoncisione di Gesù

La Circoncisione di Gesù
Foto: Libro Romana Società Editrice
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nel Rione Sant'Eustachio di Roma c'è una edicola molto particolare dedicata alla Presentazione al Tempio e alla Circoncisione di Gesù. L'edicola romana si trova nella Piazza dei Caprettari, chiamata così per i venditori ambulanti di capretti ed abbacchi che vi alloggiavano nel Seicento.

L'edicola - secondo il volume Madonnelle romane e religiosità popolare di Romana Società Editrice- ha una forma rettangolare con cornice in stucco, munita di cristallo e poggiante su una lastra modanata, sorretta dalla testina di un cherubino e da festoni. Al centro un dipinto olio su tela di ambito romano, presumibilmente del sec. XVII, raffigurante la Circoncisione, con la Madonna a mezza figura che regge in braccio il Bambino e, vicino, un sacerdote con copricapo e braccia incrociate.

Sempre per lo stesso volume si tratta "di una delle edicole più note di Roma". E' infatti citata dallo studioso Rufini, dall'Inventario dei Monumenti di Roma come "opera tardo barocca", dal Cecchelli, dal Parsi e anche dal Grioni, che la ritiene una "delle edicole barocche più squisitamente eleganti".

L'opera ha subito un restauro nel 1975 a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Roma. Questo intervento ha rilevato che il dipinto non è più quello originario, probabilmente distrutto, ma è comunque antico, mentre il vano dell'edicola sembra essere stato ridotto.

Una lanterna votiva a braccio in ferro e vetro sostituisce "le due lampade che ardono in ogni sera dell'anno per volontà del proprietario del Palazzo indicato", come afferma il Rufini.

Ti potrebbe interessare