Non sono "Madonnelle". L'edicola del Cristo Risorto in Via dei Farnesi

Oggi conosciamo l'edicola del "Cristo Risorto" in Via dei Farnesi a Roma, nel Rione Regola

Edicola Cristo Risorto
Foto: libro Madonnelle romane di Romana società editrice
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Non solo Madonnelle Romane, ma anche edicole dedicate alla figura di Cristo. Come, ad esempio, quella del "Cristo Risorto" in Via dei Farnesi a Roma, nel Rione Regola.

Un medaglione di forma ovale in stucco contenente un bassorilievo raffigurante Cristo risorto a mezza figura che, contornato da raggi, esce dal sepolcro.

Sempre secondo il volume "Madonnelle romane e religiosità popolare" di Romana società editrice, sulla faccia anteriore del sarcofago c'è la croce greca e l'iscrizione CHARITAS, insegne dell'Arciconfraternita della Carità.

Il rilievo, essendo sempre molto esposto alle intemperie, ha subito gravi danni, come la perdita dei pollici delle mani.

L'opera, collocata fra i timpani di due portali del 700 di un edificio in Via dei Farnesi a Roma, era un tempo appartenente alla Arciconfraternita della Carità, ora sede degli Istituti riuniti di San Girolamo della Carità. Fu realizzata nel 1734 dallo sculture romano Pietro Bracci, precursore del Canova, i cui "modi berniniani sono stilizzati elegantemente secondo una epidermica fluidità pittorica e moderato classicismo", come riporta il volume.

Il Cristo, citato dai grandi studiosi delle Madonnella Parsi e Grioni, è un'opera di grande bellezza, sia per quanto concerne le forme anatomiche, sia per il ricco ma sobrio panneggio che avvolge i fianchi del Cristo.

"L'espressione del volto Redentore appare sofferente ed umana e nella sua posizione ( con il capo chinato sulla spalla sinistra e le mani distese ) sintetizza il tema dell'uomo del dolore e rivela cadenze classicheggianti pur conservando caratteri rinascimentali", conclude il volume.

Ti potrebbe interessare