Notti di musica ai Musei vaticani

Il programma delle aperture serali dei Musei vaticani
Foto: Musei Vaticani
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Musica dal vivo anche quest’ anno ai Notturni dei Musei Vaticani. La prima edizione de La Musica dei Musei, rassegna concertistica frutto della collaborazione tra i Musei Vaticani, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, La Banda dell’Esercito Italiano e il Comitato Nazionale Italiano Musica (CIDIM). Prende il via dal 15 maggio. Il programma spazia dalla grande musica classica fino al jazz, dalla musica popolare fino alle grandi colonne sonore cinematografiche.

Il programma è consultabile  sul sito www.museivaticani.va .“Non esiste in nessuna parte del mondo – commenta il Direttore dei Musei Vaticani, Prof. Antonio Paolucci – un auditorium affrescato da Michelangelo e Raffaello, arredato con le sculture greche e romane, illuminato dalla luce di una luna che si nasconde dietro la Cupola di San Pietro. I Musei Vaticani vogliono ribadire il concetto che la musica, come l’immagine, ha una forza evocativa che avvicina ciascuno di noi a Dio”.

Semplicemente acquistando il normale biglietto di ingresso serale ai Musei Vaticani (prenotazione obbligatoria online), il visitatore potrà partecipare, senza nessun costo aggiuntivo, ad uno dei concerti della rassegna musicale. Tutte le esibizioni avranno inizio alle ore 20,30 e saranno ospitate nella splendida cornice del Cortile della Pigna. Gli eventi avranno una durata di circa sessanta minuti, lasciando così il tempo agli spettatori di poter proseguire la visita nei vari settori dei Musei, Cappella Sistina inclusa.

Oltre al normale servizio di visite guidate, sono confermati per il pubblico serale dei tour tematici che condurranno i partecipanti in un viaggio nei Musei Vaticani alla scoperta dell’immagine della musica e dei suoi strumenti nella storia del pensiero e della pratica musicale. Le Visite Musicali sono articolate lungo tre differenti percorsi: Il Museo Gregoriano Profano e il Museo Pio-Clementino: testimonianze musicali del mondo antico; La Pinacoteca: musica da vedere; L’Appartamento Borgia e la Collezione d’Arte Religiosa Moderna: immagini e rimandi musicali. Condotte esclusivamente da guide autorizzate dello Stato della Città del Vaticano, le visite sono prenotabili sul sito www.museivaticani.va.

All’interno delle offerte collaterali proposte durante le aperture serali, nel rispetto della cultura dell’accoglienza e della accessibilità, sono per la prima volta prenotabili visite guidate gratuite nella Lingua dei Segni Italiana (LIS). Le visite sono condotte da operatori didattici sordi formati in modo specialistico all’interno dei Musei Vaticani.

 

Ti potrebbe interessare