Nuova Zelanda: è strage in due moschee. Il dolore di Papa Francesco

Papa Francesco
Foto: Vatican Media / ACI group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Strage in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda: il bilancio attuale è di 49 morti. L’autore dell’attacco ha rivendicato la brutale azione con motivazioni anti-immigrati. In tutto sono state arrestate quattro persone. Puntuale il telegramma di cordoglio del Papa – firmato dal Segretario di Stato il Cardinale Pietro Parolin - per le vittime delle sparatorie.

“Papa Francesco è profondamente rattristato per la perdita di vite umane causate dagli insensati atti di violenza a due Moschee a Christchurch”, scrive nel telegramma. Il Pontefice esprime la sua solidarietà e prega per la guarigione dei feriti.

L'autore degli attacchi odierni ha ripreso la strage in diretta streaming. Il video, pubblicato su Facebook, è durato 17 minuti ed è poi stato rimosso dal social network, ha spiegato la responsabile dei contenuti di Facebook Australia-New Zealand, Mia Garlick.

 

 

 

Ti potrebbe interessare