ORP, Don Remo Chiavarini: “Il pellegrinaggio è come un esercizio spirituale”

Don Remo Chiavarini
Foto: Elena Grazini, ufficio stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dal 3 Agosto 2017 Don Remo Chiavarini è il nuovo amministratore delegato per l'Opera Romana Pellegrinaggi. La scorsa settimana, l’ORP ha presentato un nuovo catalogo di destinazioni e durante il XX Convegno Teologico Pastorale alla Lateranense, è stata ribadita l’importanza del pellegrinaggio nella trasmissione della fede. ACI Stampa ne ha parlato con Don Remo, incontrato durante i lavori del convegno.

Don Remo, quali sono le caratteristiche di un pellegrinaggio religioso?

Il pellegrinaggio religioso deve essere soprattutto un’esperienza di fede, un’esperienza ecclesiale. C’è chiaramente il pellegrinaggio individuale, che è fondamentale e necessario per qualcuno in un momento particolare della sua vita. Ma a volte, il fatto di ritrovarsi insieme, con persone che non si conoscono a vivere la stessa esperienza è faticoso, ma dà la dimensione del vero cammino della Chiesa: camminare insieme con altri verso una strada comune.

Il tema del XX Convegno Teologico Pastorale dell’ORP è “Il Pellegrinaggio e la trasmissione della fede”. Come può l’esperienza di un pellegrinaggio aiutarci a ritrovare o a scoprire la fede?

“In che modo non lo so, ma so che può, ho l’esperienza concreta. Ho accompagnato molte persone in viaggio verso la Terra Santa e posso dire veramente che, senza fare paragoni, per qualcuno il pellegrinaggio è stato come un esercizio spirituale. Attraverso quello che si vede, che si sente, che si sperimenta nella fatica nel condividere insieme con altri che non si conoscono. C’è un rimettere a fuoco quella fede embrionale o addirittura accenderla. Molte volte qualcuno accompagna un amico, un’amica, la moglie… e qui scopre qualcosa di nuovo. Io credo che l’esperienza del pellegrinaggio è, e sempre sarà, una dimensione importante nel cammino della Chiesa, di cui non si può fare a meno.

Don Remo, quali sono i nuovi progetti ORP ?

L’obiettivo è quello di sempre. Essere a servizio delle realtà locali: delle parrocchie, di tutti coloro che vogliono vivere questa esperienza. Forniamo anche un servizio spirituale. Cerchiamo sempre di garantire nei viaggi una guida spirituale. Poi certamente ci sono le grandi mete di pellegrinaggio di sempre ( gli itinerari Mariani e la Terra Santa ) ma anche l’Egitto, la Grecia, la Turchia e la Siria, se Dio vorrà.

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare