Papa Benedetto, una preghiera lunga 89 anni

Il Papa Emerito Benedetto XVI
Foto: CTV
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Chi crede non è mai solo". Sono parole, indelebili, pronunciate da Papa Benedetto XVI il 24 aprile 2005, nell'omelia della Messa di inaugurazione del pontificato. Nella sua lunga ed intensa vita, Papa Benedetto ha sempre creduto vivendo e testimoniando la sua fede con la parola e con le opere. E per tutta la sua vita non è mai, quindi, rimasto solo.

Oggi il Papa Emerito festeggia il traguardo degli 89 anni. E insieme a San Paolo, Benedetto può sicuramente dire di aver combattuto la buona battaglia e di aver conservato la fede. Una fede condivisa con tutto il Popolo di Dio specialmente nel suo intenso pontificato. Una fede salda, rimasta integra e viva nella preghiera negli anni - ormai tre - di ritiro al Monastero Mater Ecclesiae.

"Chi crede non è mai solo". E chi crede esprime la propria fede nella preghiera, in comunione con i propri fratelli nella fede. Benedetto - lo sappiamo - prega incessantemente. Lo ha detto lui stesso, pochi giorni prima che la sua rinuncia al pontificato diventasse effettiva. Da quel 28 febbraio la vita di questo anziano monaco è totalmente incentrata alla preghiera. Per tutti. E in particolare per il suo successore sulla Cattedra di Pietro. Francesco lo sa, lo sente. E non manca mai occasione di ricordare ed elogiare il prezioso pontificato del suo "amato e venerato" predecessore.

La vicinanza spirituale del Papa Emerito è sentita da tantissimi fedeli che esprimono il loro grazie a Benedetto nei modi più diversi. Dalla semplice preghiera personale alle tante pagine web o ai gruppi sui social network a lui dedicati che sono nati in questi anni e che si ampliano ogni giorno di più e che sicuramente quest'oggi rivolgeranno un pensiero speciale al "nonno saggio" come Papa Francesco ama definire affettuosamente Benedetto XVI.

Buon compleanno, Papa Benedetto. Ad multos annos!

Ti potrebbe interessare